Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE21°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, la grande festa azzurra alla cerimonia di apertura: il video di Aldo Montano

Spettacoli giovedì 21 febbraio 2019 ore 21:00

In tv il fiorentino che adotta gli abeti - VIDEO

Pietro Rampini ai Soliti Ignoti

Pietro Rampini, anima del parco di Poggio Valicaia di Scandicci, ha partecipato al celebre game show di Rai Uno Soliti Ignoti



ROMA — Ridurre l'utilizzo degli alberi in plastica e favorire un'economia circolare. E' questa la mission di Pietro Rampini, 36 anni, di Firenze, che ha vestito i panni di ignoto (qui il video) nel celebre programma di Rai Uno condotto da Amadeus Soliti ignoti, nel quale il concorrente è chiamato ad attribuire otto mestieri ad altrettante persone sulla base di intuizioni e indizi.

"Quello che faccio protegge qualcosa" quello fornito da Pietro. Ed è proprio così perché il 36enne fiorentino è direttore del parco di Poggio Valicaia, a Scandicci, che "adotta" gli abeti offrendo nuova vita agli alberi di Natale di coloro che, passate le festività, non hanno un luogo dove poterli ripiantare.

Nel parco di Poggio Valicaia gli abeti vengono affidati a giardinieri e vivaisti professionisti, che li piantano e se ne prendono cura.

"L'albero - si legge sulla pagina Facebook del Parco - viene accudito nell'area-bosco. Rimarrà all'interno del Parco per l'Inverno, la Primavera e l'Estate, per essere poi riportato in famiglia dai proprietari il Natale successivo". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità