QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità venerdì 13 maggio 2016 ore 15:27

Regolamento Unesco, accordo sul 50 per cento

Minimarket e negozi di alimentari dovranno vendere almeno il 50 per cento di prodotti di filiera. Per i nuovi ristoranti scatta il sistema a punti



FIRENZE — L'amministrazione comunale di Palazzo Vecchio e le associazioni di categoria degli esercenti e dei commercianti hanno firmato l'accordo sul regolamento di tutela del centro storico, conosciuto anche come regolamento Unesco.

Dora in poi,per aprire un minimarket o una nuova attività alimentare in centro sarà obbligatorio mettere in vendita il 50 per cento di prodotti di filiera corta o del territorio. Per i nuovi ristoranti entrerà invece in funzione un nuovo sistema a punteggio con l’obbligo di raggiungere almeno 30 punti collegati ai prodotti presenti in una lista stilata da Palazzo Vecchio. 

È prevista la possibilità di deroga per singoli progetti che saranno valutati, caso per caso, da un'apposita commissione tecnica. 

Anche i ristoranti o i negozi già aperti potranno aderire al percorso di partecipazione per ottenere una certificazione specifica

L'accordo sul nuovo regolamento, molto contestato nella sua prima versione, è stato siglato dall'assessore allo sviluppo economico Giovanni Bettarini con i rappresentanti di Cna, Confindustria, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Coldiretti, Cia e Upa.

“Un risultato importante per tutelare il centro storico di Firenze e la qualità dell’offerta della nostra città – ha detto Bettarini - Un accordo che tiene conto dell’esigenza di distinguere tra vendita e somministrazione e di individuare una quantificazione adeguata dei prodotti, anche sulla base della loro effettiva disponibilità. La visione è quella di considerare il commercio una parte del valore e dell’identità di questa città". 

La proposta di modifica al disciplinare, in attuazione del regolamento approvato dal Consiglio comunale a gennaio scorso, dovrà avere poi l’approvazione della giunta.



Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca