comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:02 METEO:FIRENZE14°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 26 ottobre 2020
corriere tv
Speranza e il suo libro: «In questo momento non posso impegnare il mio tempo per le presentazioni»

Attualità venerdì 12 giugno 2020 ore 12:00

Firenze si affida ancora una volta ai Medici

Dopo Palazzo Pitti e Palazzo Vecchio riapre le porte anche Palazzo Medici Riccardi per la nuova fase di rilancio turistico dopo il lockdown per Covid



FIRENZE — Anche Palazzo Medici Riccardi riapre i battenti per accogliere i visitatori a partire da Sabato 13 Giugno. Dopo la riapertura di Palazzo Pitti e Palazzo Vecchio è la dimora dei giovanissimi Lorenzo e Giuliano a tornare a disposizione del pubblico con protocolli specifici di accesso dagli ambienti dedicati all'accoglienza di biglietteria e bookshop fino ai percorsi museali, dove indicatori di distanziamento in plexiglas e postazioni di igienizzazione consentiranno di visitare il museo in sicurezza.

 "La grandezza della famiglia Medici" questa è una delle frasi più ricorrenti in nella nuova fase dell'emergenza sanitaria che sorprende una Firenze amante più che mai del Rinascimento e della famiglia Medici in particolare che da Cosimo, pater patriae, ad Anna Maria Luisa, Elettrice Palatina, hanno regalato al capoluogo toscano un patrimonio ed un brand inestimabili. Hanno investito in cultura i Medici, con una lungimiranza rappresentata dalla rendita dei loro beni. Una storia che, a dispetto delle numerose finzioni sceniche, merita di essere vissuta nei luoghi reali e nel racconto storico che dove è più fedele è anche tanto più sorprendente. 

Matteo Spanò, presidente dell'Associazione Mus.e ha commentato "Il 13 Giugno riapre anche il museo di Palazzo Medici Riccardi che da qualche anno, anche attraverso il nostro contributo, aveva intrapreso una strada di rilancio e di valorizzazione. I visitatori potranno quindi di nuovo ammirare le sale del palazzo ripercorrendo gran parte della storia della città di Firenze. L'auspicio è quello cogliere l'occasione per lasciarsi alle spalle mesi davvero difficili e per tornare a percorrere, insieme alla Città Metropolitana, quella strada virtuosa così bruscamente interrotta. Prima della pandemia i numeri e il riscontro positivo dei visitatori erano per noi motivo di orgoglio e soddisfazione. L'augurio è quello di tornare il più presto possibile a quei livelli. Noi siamo pronti".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca