Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:37 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ministro Guido Crosetto canta Bella Ciao alla serata con Fiorello per il Bambino Gesù

Attualità sabato 31 ottobre 2020 ore 09:03

Nel 1737 Firenze ereditava il tesoro dei Medici

Era il 31 Ottobre 1737 e la granduchessa Anna Maria Luisa firmava il Patto di Famiglia con il quale lasciava alla città tutto il suo patrimonio



FIRENZE — Il 31 Ottobre 1737 tutto il patrimonio della famiglia Medici veniva lasciato alla città di Firenze, a sottoscrivere il Patto di Famiglia era la granduchessa Anna Maria Luisa.

“Volendo perpetuare in questa città di Firenze più che sia possibile la memoria della famiglia de’ Medici - recita l'atto come ricorda Ilde Forgione, assistente delle Gallerie degli Uffizi - perciò nel caso che restino estinte tutte le linee masculine, Sua Altezza Reale dispone che, di tutte le gioje che si troveranno nella di lei Eredità se ne faccia Inventario e si unischino alle gioje provenienti dalla sua Famiglia, e che si chiamano dello Stato et in perpetuo conservarsi in questa Città di Firenze, insieme con tutte le statue, pitture, medaglie et altre rarità singolari ritrovate nell’eredità della Famiglia già regnante della Serenissima Testatrice, ed a forma della Convenzione fatta con Sua Altezza Reale in Vienna ne’ 31 ottobre 1737”. 

L’ultima discendente della famiglia Medici, nota come Elettrice Palatina, assegnava alla città un'eredità inestimabile che il mondo avrebbe invidiato e soprattutto ammirato per secoli, ancora oggi una rendita per tutti i fiorentini cui è stato assegnato l'onore di circondarsene ma anche l'onere di prendersene cura.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I soccorsi sono scattati in piena notte e sono proseguiti ore, fin prima dell'alba. L'allarme dopo aver sentito le grida con richiesta di aiuto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità