Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:01 METEO:FIRENZE19°25°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, Stano oro nella 20 km di marcia: relax in palestra prima del via

Attualità martedì 07 maggio 2019 ore 15:08

Rinascimento virtuale al Museo del Bigallo

L’Opera del Duomo è partner dell’operazione di ristrutturazione e nel nuovo allestimento dello spazio museale al secondo piano dell’immobile



FIRENZE — Il Museo del Bigallo avrà uno spazio multimediale che permetterà a cittadini, studenti e turisti di fare un viaggio virtuale nel Rinascimento fiorentino. I lavori di ristrutturazione previsti nella proprietà dell’Asp Firenze Montedomini interesseranno anche la Loggia. I lavori, che vedranno coinvolto anche il piano destinato agli uffici ed il vano scala, inizieranno nel corso del 2019 e si concluderanno nel 2020 con il contributo della Fondazione CR Firenze.

Avviata da tempo l'attività di recupero della Loggia e del Museo del Bigallo è stata concordata con la Soprintendenza delle Belle Arti. All’interno sono stati effettuati i restauri dell’affresco della Madonna della Misericordia e dell’affresco staccato dei Capitani, che consegnano i bambini alle madri.

Il progetto esecutivo per la realizzazione del nuovo Museo è stato presentato al Cda di Montedomini alla fine dello scorso anno e nei prossimi mesi sarà presentato anche alla cittadinanza. Il progetto è condiviso con l’Opera del Duomo, che partecipa all’operazione di ristrutturazione e allestimento del nuovo spazio museale che troverà spazio al secondo piano dell’edificio, in cui si trovano tre sale: è uno spazio culturale multimediale con proiezioni. Sarà raccontata la storia della città a partire dalla ‘città turrita’ con particolare focus sulla storia di Piazza San Giovanni. Verrà valorizzato l’affresco che attualmente si trova sulla parete destra con un sistema di allestimento e luci e diventerà parte integrante delle proiezioni. 
Un'altra sala sarà destinata alle mostre temporanee e permetterà la flessibilità nel poter esporre e appendere opere di diverse dimensioni con una nuova illuminazione.
L'ultima sala sarà destinata a spazio culturale multimediale con schermi touch interattivi, dove sarà raccontata la storia delle istituzioni caritatevoli, con particolare focus sulle Compagnie della Misericordia e del Bigallo, due fra le numerose strutture assistenziali e di accoglienza che, a partire dal XIII secolo, caratterizzarono la storia della città.
L'allestimento prevede l’inserimento di pannelli a parete e diversi monitor collegati tra loro da un sistema che permette proiezioni continue e a sincrono, l'inserimento di touch interattivi dove, a partire dalla cartografia storica della città, si individueranno le sedi delle istituzioni con la possibilità di esplorare le opere e avere informazioni e curiosità

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il conducente del mezzo pesante è rimasto ferito e fra Incisa Reggello e Firenze Sud l'autostrada è rimasta bloccata con code di molti chilometri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca