comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:28 METEO:FIRENZE14°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 ottobre 2020
corriere tv
Speranza e il suo libro: «In questo momento non posso impegnare il mio tempo per le presentazioni»

Attualità martedì 25 aprile 2017 ore 16:01

Moschea, Renzi dice no e Nardella si adegua

Poche ore dopo il no dell'ex premier alla realizzazione della moschea nell'ex caserma Gonzaga, il sindaco precisa: "Era solo una proposta"



FIRENZE — Nuova moschea a Firenze: nel giro di pochi giorni l'ipotesi di realizzarne una, in via provvisoria, nella ex caserma Gonzaga dei Lupi di Toscana è già tramontata. Era stato l'imam Izzedin Elzir a proporre il complesso in disuso al confine fra Firenze e Scandicci come sede del luogo culto e il sindaco Nardella sembrava parecchio propenso a dire di sì nonostante l'aperta  contrarietà del sindaco di Scandicci (la caserma ricade comunque nel territorio fiorentino) e i tentennamenti del Partito Democratico.

A cinque giorni dal voto per le primarie del Pd, ci ha pensato l'ex premier e candidato alla segreteria dem Matteo Renzi a tagliare la testa al toro. "Tecnicamente e giuridicamente la moschea non si può fare lì'" ha dichiarato Renzi.

E poco dopo arriva la conferma anche da Nardella. 

"La mia era una proposta, un'ipotesi, non una decisione già presa quella di realizzare la moschea nella ex Gonzaga - ha confermato il primo cittadino rispondendo alle domande deicronisti - Problemi tecnici e giuridici che ho riscontrato parlando proprio con Renzi rendono molto complesso costruire la moschea dentro la caserma. Del resto l'avevo detto anche qualche giorno fa, tant'è che siamo al lavoro per individuare o un'area vicina nello stesso quartiere o altre ipotesi di cui parleremo il 3 maggio con altri sindaci e con il Pd".

L'importante, a quanto pare, è scavallare la data del 30 aprile ed evitare che la questione moschea influisca in qualche modo sulle primarie dem.

Dal canto suo l'imam Izzedin Elzir ha tenuto a precisare che la proposta di realizzare la moschea è stata avanzata dal Comune di Firenze e non dalla comunità islamica. "La prposta ci ha trovati favorevoli - ha detto Izzedin Elzir - Confidiamo nel dialogo aperto con il sindaco Nardella che ci sembra abbia inteso perfettamente come sia necessaria la costruzione di una moschea a Firenze. Solo così si può garantire la libertà di culto ai fedeli".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità