Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità martedì 21 marzo 2017 ore 12:33

Le Fondazioni liriche in marcia su Firenze

Il capoluogo toscano è stato scelto per il corteo che il 27 marzo, in concomitanza con lo sciopero, vedrà sfilare i lavoratori di 14 enti lirici



FIRENZE — A fare gli onori di casa sarà il Maggio Musicale Fiorentino ma alla manifestazione saranno presenti altre tredici Fondazioni liriche di tutta Italia. 

Lo sciopero nazionale del 27 marzo, spiegano i sindacati, sarà contro l’articolo 24 della legge 160.  "La norma - spiegano i sindacati organizzatori - destruttura definitivamente l’assetto dei Teatri Lirici, con drammatiche conseguenze ai danni delle professionalità coinvolte che vedono sfumare possibilità di crescita e impiego nel nostro paese, con la sventurata conseguenza che i talenti migrano all’estero e i giovani abbandonano i conservatori, nonché espropria il ruolo sindacale nell'ambito delle relazioni industriali, lasciando l'utilizzo degli istituti in tema di organizzazione del lavoro esclusivamente nelle mani delle aziende, in modo unilaterale, ruolo assolutamente a nostro avviso non condivisibile". 

"E’ necessario - aggiungono le sigle sindacali - magari approfittando della imminente riforma dello spettacolo, pensare ad un assetto che dia una prospettiva alla lirica italiana, abbandonando la logica della mera selezione contabile delle Fondazioni. Negli ultimi anni infatti, per tentare di risolvere la crisi debitoria si è intervenuti sui salari dei lavoratori e sulla riduzione del personale con una contrazione degli organici che ha incredibilmente inciso, in modo del tutto arbitrario, anche sulle partiture dei compositori. La natura complessa di queste imprese culturali, non può essere valutata solo col metro del pareggio di bilancio, senza considerare l’indotto economico rappresentato dal prestigio e dal capitale intellettuale di cui la Lirica italiana è portatrice. Il sindacato e i lavoratori non sono disponibili a subire oltre una tale superficialità e metteranno in campo un ‘crescendo’ di iniziative: il 27 marzo è solo l’inizio”.

Il concentramento prima del corteo è fissato alle 10.30 in piazza San Firenze. Poi il percorso del corteo seguirà lungarno Acciaioli, Por Santa Maria, piazza Repubblica, via Tosinghi, giro del Duomo con ‘fermata’ davanti alla sede della Regione (palazzo Sacrati Strozzi), via Martelli, via Cavour. Lì sarà fatto un presidio di fronte alla Prefettura tra le 12,30 e le 13, e sarà chiesto un incontro col Prefetto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato a metà mattina innescando l'intervento in forze da parte dei vigili del fuoco con più squadre ed automezzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca