Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, la sicurezza blocca Simone Biles: «Mi mostra il pass? Buona fortuna»

Lavoro martedì 28 luglio 2015 ore 18:58

L'accordo c'è, Esaote riparte da Firenze

Siglata l'intesa tra azienda, lavoratori e sindacati. Esulta il sindaco Dario Nardella: "Avremo un investimento da 5 milioni sul polo fiorentino"



FIRENZE — Sembrava che la multinazionale che si occupa della costruzione di apparecchi biomedicali dovesse abbandonare la Toscana per puntare tutto su Genova e invece non è più così.

Sindacati e lavoratori hanno firmato a Palazzo Vecchio un accordo con la dirigenza per potenziare il polo fiorentino, facendone un punto di riferimento a livello internazionale.

"Un anno fa gli scioperi, i trasferimenti, la rottura. La vita di Esaote, un'azienda di eccellenza tecnologica, sembrava compromessa. Oggi - ha esultato il sindaco Dario Nardella su Facebook -, dopo un anno, arriva la firma dell'accordo a Palazzo Vecchio fra lavoratori, sindacati e dirigenti di Esaote. Avremo un investimento da oltre cinque milioni di euro per affidare a Firenze il ruolo di hub mondiale degli ultrasuoni e per investire nella ricerca e nello sviluppo delle sonde".

"Siamo davvero soddisfatti e orgogliosi - ha aggiunto il sindaco -: non solo nessuno perderà' il posto di lavoro, ma si creano nuovi posti e concrete occasioni di sviluppo per l'azienda che e' uno dei fiori all'occhiello del nostro territorio".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità