Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:44 METEO:FIRENZE15°26°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La finlandese Sanna Marin: «La via d'uscita dalla guerra? È una sola»

Arte martedì 06 ottobre 2015 ore 16:54

La Giornata del Contemporaneo

Sabato 10 ottobre visite speciali al Museo Novecento, alle Murate e alla mostra Jeff Koons a Palazzo Vecchio, promosse da Amaci, Musei civici e Mus.e



FIRENZE — Ecco il programma delle visite organzzate in occasione della Giornata del Contemporaneo dall'associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani, dai Musei Civici Fiorentini e dall'associazione MUS.E:

Museo Novecento

Le visite consentono di ripercorrere a ritroso il XX secolo individuando i movimenti, le poetiche e gli artisti che ne hanno segnato i decenni. A partire dalla Biennale di Venezia del 1988, il percorso ripropone le tensioni e gli ideali degli anni Settanta e Sessanta – con grandi opere quali la Superarchitettura di Archizoom e Adolfo Natalini o il Plurimo di Emilio Vedova – per poi addentrarsi negli anni centrali del Novecento, riccamente rappresentati grazie alle donazioni di importanti artisti e collezionisti (fra questi Alberto Della Ragione, nella cui collezione spiccano capolavori di De Chirico, Sironi, Casorati, Depero, Morandi, Martini) e giungere fino all’alba del secolo, animata dalle prime pulsioni delle avanguardie internazionali.

Una particolare attenzione sarà dedicata inoltre all'installazione Passi di Alfredo Pirri & Alvin Curran, presente nel chiostro del museo.

Conversazioni fra antico e contemporaneo. Jeff Koons in Florence

Sull’arengario di Palazzo Vecchio si stagliano alcuni fra i protagonisti della storia dell’arte, seppure in gran parte sostituiti da copie: primo fra tutti il giovane David di Michelangelo, seguito dallo ieratico Marzocco di Donatello e dai gruppi di Giuditta e Oloferne (sempre di Donatello) e di Ercole e Caco di Baccio Bandinelli. L’opera ivi esposta di Jeff Koons sarà l’occasione per avviare un confronto tra antico e presente, che nel dialogo con il pubblico consentirà di riappropriarsi dei codici di lettura tanto dell’arte del passato quanto di quella contemporanea.

Visite al Carcere Duro e all’installazione Nuclei (vitali)

Le visite consentono di accedere al Carcere Duro del complesso delle Murate, antico convento femminile divenuto carcere cittadino fra Otto e Novecento: il Carcere Duro era appunto la zona detentiva più severa, costituita da celle che ancora oggi trasudano della difficile condizione vissuta dai detenuti e nelle quali trova posto l'installazione sonora Nuclei (vitali) dell’artista Valeria Muledda.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Quando nel 2019 andò in pensione per lei il liceo organizzò una grande festa. Adesso è vivo il cordoglio, anche da parte delle istituzioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

STOP DEGRADO

Attualità