Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE23°30°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Marcell Jacobs e la telefonata inaspettata durante l'intervista: a chiamarlo è Mario Draghi

Attualità lunedì 31 dicembre 2018 ore 15:00

Il pranzo in Comune delle confessioni religiose

A Palazzo Vecchio, per il quarto anno consecutivo, l'incontro conviviale fra il sindaco Nardella e i rappresentanti delle confessioni religiose



FIRENZE — “Queste comunità così diverse tra di loro possono aiutare la città a crescere e ad affrontare sfide difficili, come quelle sociali e quelle legate a culture diverse. Quando Firenze è unita, inclusiva, capace di aprirsi e confrontarsi nelle differenze dimostra di essere una grande capitale”. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella in occasione del tradizionale pranzo in Palazzo Vecchio con i rappresentanti delle comunità religiose fiorentine. 

“Da 4 anni – ha ricordato il sindaco Nardella - ci incontriamo con i rappresentanti delle confessioni religiose per condividere valori e lo spirito di stare insieme: la nostra città ha bisogno di dialogo e compattezza e il dialogo religioso fa parte della tradizione di Firenze”. 

Al pranzo, che si è svolto nella Sala di Lorenzo, erano presenti anche l’assessore ai rapporti con le confessioni religiose Massimo Fratini e il presidente del consiglio comunale Andrea Ceccarelli; l’arcivescovo di Firenze cardinale Giuseppe Betori; l’imam Izzeddin Elzir; Daniela Misul per la comunità ebraica; la pastora della Chiesa evangelica valdese Letizia Tomassone; Maria Teresa Vogel della Comunità Bahà’i; padre Nicola Papadopolos della Chiesa ortodossa greca; il pastore Filippo Alma (Istituto avventista Villa Aurora); il pastore Carmine Bianchi della Chiesa evangelica battista; la pastora Franziska Muller della Comunità evangelica luterana; il segretario generale Vittorio Sakaki dell’Istituto buddista italiano; padre Georgij Blatinskij della Chiesa ortodossa russa; padre Andrea Lazabidze della Chiesa ortodossa georgiana; il vescovo Marco Ferrini della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi; e don Volodymyr Volonshin della Chiesa Greco-cattolica ucraina.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo si è recato insieme con la compagna da un parrucchiere con l'intento di picchiarlo. L'arma da fuoco era legalmente detenuta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

STOP DEGRADO

Cronaca

Attualità