Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE14°27°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità giovedì 05 agosto 2021 ore 11:14

Guerra aperta alle zanzare, occhio ai ristagni

zanzara

Prosegue l'attività di Alia contro l'insetto vettore di varie malattie infettive e resta in vigore l'ordinanza per i privati con multe fino a 500 euro



FIRENZE — E' guerra aperta alle zanzare e alle malattie infettive di cui sono vettore. Mentre prosegue l'attività antilarvale da parte di Alia nelle aree pubbliche, resta in vigore l'ordinanza di prevenzione che coinvolge i privati con sanzioni fino a 500 euro ai trasgressori.

Da parte di Alia, l’attività mira a gestire la presenza di larve di zanzare nei principali focolai di sviluppo in area urbana con trattamento delle caditoie e pozzetti stradali presenti e l’immissione di un prodotto larvicida biologico, ripetendo il trattamento da 4 a 6 volte durante estate ed autunno, in base alle condizioni climatiche. Iniziati a Maggio, gli interventi sono proseguiti in cicli di circa 4 settimane e proseguiranno ancora almeno per tutto il mese di Settembre.

Intanto è sempre in vigore l’ordinanza comunale che introduce l’obbligo di effettuare attività preventiva per soggetti pubblici e privati, in particolare privati cittadini, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive e, in generale, tutti coloro che hanno l'effettiva disponibilità di abitazioni o aree aperte, anche inutilizzate.

L’ordinanza introduce una serie di obblighi per evitare qualsiasi raccolta d’acqua stagnante anche temporanea, ma anche per garantire la pulizia di fontane e vasche ornamentali, il trattamento dell’acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche presenti negli spazi di proprietà privata, oltre alla manutenzione della vegetazione presente nei giardini.

In presenza di casi accertati di malattie virali trasmesse da zanzara tigre o di infestazioni localizzate di particolare consistenza, specie nelle aree vicine a luoghi sensibili come scuole, ospedali, strutture per anziani, il Comune provvederà - su indicazione dell'autorità sanitaria - a effettuare specifici trattamenti per la rimozione dei focolai larvali. Le violazioni all’ordinanza sono soggette a una sanzione amministrativa fino a 500 euro.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mattinate infernali per gli automobilisti che attraversano i viali tra la Fortezza da Basso, Ponte Rosso e Campo di Marte a causa dei cantieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità