Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:45 METEO:FIRENZE17°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità venerdì 25 maggio 2018 ore 17:40

In un video l'orrore della notte dei Georgofili

Videoinstallazione in San Pier Scheraggio per ricordare la strage di 25 anni fa. In esposizione 'L'adorazione dei pastori' sfregiata dalla bomba



FIRENZE — Firenze si prepara a ricordare la strage di via dei Georgofili, avvenuta nella notte tra il 26 e il 27 maggio 1993, 25 anni fa. Un triste anniversario che l'associazione 'Amici degli Uffizi' ha deciso di ricordare con una videoinstallazione che propone immagini e suoni della notte della strage. 

Sarà esposto anche 'L'adorazione dei pastori' di Gherardo Delle Notti, sfregiato dalla deflagrazione dell'ordigno e in un primo momento ritenuto definitivamente perduto. L'opera, invece, fu la prima a essere restaurata, per quanto possibile, con una certosina ricomposizione delle parti di tela ritrovate. Proprio negli spazi in cui la tela è andata irrimediabilmente perduta saranno proiettate le parti mancanti del dipinto. Sarà così possibile ammirare, seppur virtualmente, l'opera come era prima dell'attentato. 

L'iniziativa è stata presentata da Maria Vittoria Colonna Rimbotti. presidente degli Amici degli Uffizi, dall'attuale direttore della Galleria Eike Schmidt e da Annamaria Petrioli Tofani, direttrice del museo in quel tragico frangente del 1993.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono state spogliate nella notte le fioriere di una attività commerciale allestite per delimitare lo spazio esterno concesso dal Comune di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca