comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:10 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 25 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Genovese, la confessione delle ragazze che lo accusano: «La cocaina era sui piatti, come un self service»

Attualità mercoledì 13 gennaio 2021 ore 13:48

Via libera al polo scolastico Meucci e Galilei

La giunta di Palazzo Vecchio ha adottato la variante urbanistica per il progetto che riguarda la porzione territoriale interessata dall'ampliamento



FIRENZE — Via libera al rinnovo e all’ampliamento del polo scolastico degli istituti superiori Meucci e Galilei nel Quartiere 4. La giunta di Palazzo Vecchio, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Cecilia Del Re, ha adottato la variante urbanistica per il progetto che prevede anche la riduzione del vincolo cimiteriale rispetto al cimitero di Soffiano. 

La variante, che è stata votata oggi in Commissione urbanistica, riguarda la porzione territoriale interessata dall’ampliamento degli istituti superiori Itis Antonio Meucci e Isis Galileo Galilei in via del Filarete e via di Scandicci. 

La Città metropolitana di Firenze ha redatto il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione del nuovo polo scolastico. L’obiettivo è quello di riprogettare l’intero plesso scolastico, costituito al momento da due edifici degli anni ’60, oggetto di continui lavori di manutenzione.

Il consigliere della Città Metropolitana delegato all'Edilizia scolastica Massimo Fratini ha illustrato il progetto preliminare che "negli auspici dell'amministrazione della Metrocittà potrà essere cantierizzato nel dicembre 2021 per una consegna definitiva del polo scolastico nel 2026. 

Questo progetto è fra i più innovativi su scala europea ed è concepito con le caratteristiche n-zeb (zero energy building), sulla base di una nuova idea delle scuole: sono gli studenti che si spostano in rapporto ai docenti e alle materie, ottimizzando al massimo gli spazi.

La valutazione dei costi degli interventi di ammodernamento e delle nuove esigenze manifestate dagli istituti (laboratori, auditorium e palestre adeguate), hanno fatto decidere all’Amministrazione di realizzare un nuovo polo scolastico, che riunisca i due istituti esistenti, già attualmente adiacenti.

 La riorganizzazione degli spazi prevede un ampliamento del plesso in direzione sud su una porzione di terreno compresa tra via di Scandicci e via del Ronco Corto, che allo stato attuale risulta interclusa tra l’edificio esistente di via di Scandicci e via Guardavia, gli edifici scolastici esistenti e il cimitero di Soffiano, configurandosi quindi come un’enclave di area agricola. Nel nuovo polo, il numero degli studenti passerà dagli attuali 2148 a 2400, con un aumento di circa il 10%. La variante urbanistica riguarda esclusivamente questa porzione di territorio



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità