Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:FIRENZE13°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 18 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Coprifuoco, riaperture e cambi di zone: le novità del nuovo decreto

Attualità sabato 04 gennaio 2020 ore 15:48

Una casa per le madri detenute a Sollicciano

Dopo la visita natalizia agli spazi che accolgono le detenute con i loro figli è arrivata la conferma del ministero sulla realizzazione degli Icam



FIRENZE — Il ministro della Giustizia ha confermato la volontà dell'esecutivo di voler provvedere alla realizzazione degli Istituti di Custodia Attenuata per detenute Madri in tutta Italia. A Natale una delegazione organizzata dall'Associazione Progetto Firenze ha fatto visita all'interno del carcere fiorentino di Sollicciano dove ha incontrato madri detenute con i loro figli al nido. L'associazione è così tornata a rilanciare il tema della necessità di realizzare strutture destinate ad accogliere le madri detenute presso i penitenziari.

Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, è intervenuto sul tema degli Icam che "sono da realizzare" ha detto, sull'intero territorio nazionale, "compresa la città Firenze”. Il Presidente dell’Associazione Progetto Firenze, Massimo Lensi, ha  commentato “Ringrazio personalmente il ministro Bonafede. È una piccola, grande soddisfazione. Oggi si può dire di essere arrivati al punto di svolta decisivo su questa lunga vicenda che ci ha visto impegnati per tanti anni a fianco del cappellano del carcere di Sollicciano, Don Vincenzo Russo. Continueremo a verificare, passo dopo passo, che l’iter burocratico, ormai prossimo alla conclusione, proceda senza ulteriori intoppi.”

"Ringraziamo l'Associazione Progetto Firenze e il cappellano del carcere di Sollicciano - hanno commentato oggi i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Antonella Bundu e Dmitrij Palagi - per aver ottenuto questa conferma, a cui deve seguire un impegno diretto del Comune di Firenze, per pretendere il completamento della realizzazione dell'ICAM in tempi rapidi e urgenti. Per questo abbiamo depositato oggi una risoluzione che impegni l'Amministrazione in tal senso".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' stato denunciato l'occupante abusivo che aveva preso dimora nello stabile comunale nell'acquedotto realizzato ai tempi di Firenze capitale
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità