Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Samele argento nella sciabola, la dura preparazione per arrivare così in alto

Attualità martedì 15 giugno 2021 ore 16:25

Un gelato per stimolare la donazione del sangue

Il gelato è stato ideato dai Gelatieri artigiani fiorentini per Confartigianato e Fratres Firenze nella Giornata mondiale dei donatori di sangue



FIRENZE — Il ‘Gelato del Donatore’ è il gusto presentato questa mattina a Firenze per stimolare la partecipazione dei cittadini alla donazione del sangue.

Rosmarino, latte intero, ricotta e miele centofiori, tutti rigorosamente toscani: sono alcuni degli ingredienti. Realizzato dall’associazione Gelatieri artigiani fiorentini, è un’iniziativa di Confartigianato Firenze e Fratres Firenze per promuovere la cultura del dono. Il gusto del Donatore sarà promosso in tutte le gelaterie di Confartigianato Firenze aderenti all'iniziativa.

Il Gelato del Donatore è stato presentato questa mattina presso ‘I Gelati del Bondi’, storica gelateria fiorentina di Vetulio Bondi, maestro gelatiere, e presidente dei Gelatieri artigiani fiorentini. Tra i presenti Federico Gianassi, assessore al Commercio e Attività Produttive del Comune di Firenze, Alessandro Sorani, presidente di Confartigianato Firenze, Jacopo Ferretti, segretario generale di Confartigianato Firenze e Lorenzo Iacopozzi, consigliere territoriale di Fratres Firenze.

“E’ proprio nel periodo estivo che aumenta la richiesta di sangue – ha detto Lorenzo Iacopozzi - questa iniziativa ci aiuta sia a incentivare le donazioni sia a trovare nuovi donatori. La proposta di Confartigianato Firenze è un'ottima occasione per incrementare la nostra presenza sul territorio”.

“L’estro e il genio dei fiorentini è famoso nel mondo, ma anche la loro generosità e solidarietà", ha detto Federico Gianassi. “Con questa iniziativa - ha spiegato Sorani - vogliamo stimolare una riflessione sulla donazione del sangue, un dono quanto mai urgente in questa fase di ripresa dopo la pandemia.

Vetulio Bondi ha spiegato “Abbiamo lavorato ad una nota dolce per aiutare le persone che hanno più bisogno. L'idea ci è venuta in virtù del fatto che il gelato è nato a Firenze e quindi con questo nostro dono, realizzato soltanto con prodotti di qualità del territorio toscano, vogliamo dare una mano a una realtà importante come quella di Fratres”. 

In provincia di Firenze sono 202 le gelaterie artigiane, con oltre 850 addetti e un giro d'affari di oltre 50 milioni di euro all’anno. Si stima che il 43,8% del totale della spesa delle famiglie in gelati sia effettuato presso gelaterie artigianali.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità