Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità lunedì 31 ottobre 2016 ore 11:39

Tutti in fila per il ponte di Ognissanti

Tanti i turisti che nelle prime ore della mattinata si sono messi in attesa per visitare i monumenti fiorentini. Lunga coda al Duomo e in Battistero



FIRENZE — Il bel tempo ha sicuramente incoraggiato a mettersi in viaggio anche se ieri, anche tra i turisti, non è mancata la paura per la scossa di terremoto di magnitudo 6.5 che alle 7.41 ha squassato il centro Italia, nettamente percepita  a Firenze. 

Stamattina sono stati tanti i gruppi scesi dai treni in arrivo a Santa Maria Novella. 

Già dalle prime ore della mattina si sono formate le code fuori dai monumenti e dai musei. Quella del Battistero è apparsa subito più lunga del solito, arrivando ad attraversare la piazza fino all'altro lato della strada. In tanti in fila anche per salire sulla Cupola e sul Campanile di Giotto. 

Tanti in fila anche per entrare in Palazzo Vecchio. Il sindaco Dario Nardella in un tweet ha scritto: "In tantissimi a visitare #PalazzoVecchio! Oggi aperto fino alle 23 e domani dalle 9 alle 19. Dedichiamo il nostro tempo libero alla cultura!"

Apertura straordinaria prevista anche nella basilica di San Lorenzo che resterà aperta dalle 13.30 alle 17.30. Ingresso gratuito per i fiorentini, mentre i turisti avranno invece diritto alla riduzione del biglietto.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sinistro si è verificato a metà pomeriggio a ridosso di piazza Beccaria, provocando code anche a causa del restringimento di carreggiata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Lavoro