Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, la sicurezza blocca Simone Biles: «Mi mostra il pass? Buona fortuna»

Attualità martedì 17 novembre 2020 ore 09:43

Terzo settore, terapie online al tempo del Covid

Il caso di Aisla Firenze con la riorganizzazione dei servizi di aiuto e sollievo durante l'emergenza sanitaria che ha impedito le visite domiciliari



FIRENZE — Le associazioni del terzo settore hanno riadattato i servizi per mantenere attivo il contatto con gli associati nonostante gli impedimenti dovuti all'emergenza sanitaria.

Il caso di Aisla Firenze è stato presentato durante il webinar “SOS Associazioni/Emergenza ascolto” dell’11 novembre nell’ambito del Master in Comunicazione Medico-Scientifica e servizi sanitari, organizzato da Università di Firenze, Center for Generative Communication, sAu e AOU Careggi, valevole per l’anno accademico 2020-2021.

La presidente di Aisla Firenze Barbara Gonella ha spiegato che “Durante il lockdown a causa dell’emergenza Covid-19 della scorsa primavera, a seguito dell’interruzione delle terapie domiciliari alle persone affette da Sla, abbiamo trasformato molti dei servizi e terapie di aiuto e sollievo in servizi on-line”.

“Tra i motivi di contatto al cellulare, circa 50 telefonate al mese oltre ai messaggi WhatsApp, richieste di informazioni di ogni genere. Da come contattare gli specialisti a come muoversi dopo la diagnosi, cosa fare in caso di emergenza, a come attivare l’assistenza domiciliare o organizzare il rientro a casa del proprio congiunto ammalato dall’ospedale o da una struttura e moto altro, come avviene ogni giorno dell’anno e soprattutto il bisogno di condividere la solitudine, il senso di abbandono, la paura di trovarsi in emergenza, la mancanza dei propri familiari e delle terapie. Abbiamo trasformato in servizi on line il Sostegno psicologico e gli incontri mensili dei 3 Gruppi d’Aiuto di Firenze, Empoli, Borgo S. Lorenzo, la Logopedia e la Fisioterapia Teleriabilitazione sotto forma di coaching al paziente e/o al suo caregiver oltre ai consulti con l’Infermiere di pronta reperibilità” ha concluso Gonella.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità