Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:06 METEO:FIRENZE20°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 27 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Checco Zalone torna con un nuovo video (animato): «Sulla barca dell'oligarca»

Attualità venerdì 27 settembre 2019 ore 19:12

Targa per il tifoso morto, la famiglia si dissocia

La famiglia del giovane tifoso viola morto a Lisbona nell'aprile del 2017 si è dissociata dalla celebrazione organizzata dagli ultras della Fiorentina



FIRENZE — Gli ultras viola hanno ricordato un loro compagno con una targa commemorativa, ma la famiglia del giovane non ha gradito ed ha preso le distanze dal gesto con un comunicato. La famiglia di Marco Ficini, il tifoso viola travolto da un'automobile a Lisbona il 22 aprile 2017 mentre si allontanava da una rissa scoppiata tra tifosi portoghesi del Benfica e dello Sporting Lisbona, si è dissociata dalla celebrazione andata in scena mercoledì durante la sfida di campionato tra Fiorentina e Sampdoria. 

"E' stato ricordato Marco senza alcuna autorizzazione da parte nostra - recita il comunicato della famiglia Ficini - e con la partecipazione di componenti della stessa Fiorentina che ben sapevano il nostro disappunto". La famiglia ha sottolineato di non gradire "striscioni, adesivi, figurine e meno che mai targhe, sceneggiate che accrescono il ricordo di quei fatti misteriosi per i quali ancora oggi attendiamo di conoscere la verità".

A replicare è stato il viola club Settebello con un post su Facebook "In merito al comunicato della famiglia Ficini, relativo al posizionamento della targa commemorativa in onore di Marco precisiamo che la targa è stata affissa all'interno della Curva Fiesole, solo ed esclusivamente per ricordare un amico/fratello ultras scomparso. Non sono stati fatti comunicati dell'iniziativa i giorni precedenti al fine di evitare la presenza di giornalisti e quant'altro poiché ritenevamo l'iniziativa un nostro triste e doveroso ricordo "personale" da portare avanti in casa nostra. L'iniziatva è stata presa solo e soltanto dal Viola Club 7 Bello. Né la società A.C.F. Fiorentina, nelle persone di Joe Barone e Joseph Commisso, né la Curva Fiesole e tanto meno il gruppo1926 erano al corrente che la famiglia Ficini non era stata avvisata, come nel caso di altre iniziative fatte in passato da noi e dai tifosi dello Sporting, dell'iniziativa. Non si è trattato di un evento ma bensì di un doloroso e doveroso ricordo. Non era nostra intenzione creare problemi. Se cosi, come si evince dal comunicato della famiglia Ficini, è stato chiediamo scusa in primis alla famiglia Ficini e consequenzialmente alla Curva Fiesole tutta in particolar modo al gruppo 1926 e ATF. Rimaniamo comunque disponibili alla rimozione della targa se questo dovesse rivelarsi il volere della famiglia".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna è stata investita nei pressi di un attraversamento pedonale. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 e la polizia municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca