Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:FIRENZE10°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità martedì 27 aprile 2021 ore 16:21

Tar boccia ricorso contro il tram a Bagno a Ripoli

Il Tribunale amministrativo regionale ha giudicato inammissibile il ricorso presentato dal consigliere comunale Mario Razzanelli contro la nuova linea



FIRENZE — Il ricorso presentato sulla procedura di verifica di assoggettabilità a VIA del progetto della linea tranviaria 3.2.1 piazza della Libertà-Bagno a Ripoli è stato giudicato inammissibile dal Tribunale amministrativo regionale.

Il Tar ha pubblicato oggi la sentenza dell'udienza tenutasi il 21 Aprile scorso.

Il ricorso era stato presentato dal consigliere comunale Mario Razzanelli. 

In un passaggio della sentenza si legge che il ricorrente "deve essere considerato di per sé privo della legittimazione ad agire in giudizio". e la conclusione è che "In definitiva, il ricorso deve pertanto essere dichiarato inammissibile per difetto di legittimazione del ricorrente".

"Non possiamo che essere soddisfatti perché il Tar con questo pronunciamento ha riconosciuto che la procedura utilizzata dall'Amministrazione è pienamente legittima ha dichiarato l'assessore alla Mobilità e Grandi Infrastrutture Stefano Giorgetti in merito al Procedura degli uffici della Direzione Ambiente e che si era conclusa con la esclusione della necessità di una nuova procedura a VIA del progetto. "A questo punto procediamo con ancora più impegno per concludere le fasi di approvazione e poter avviare i lavori. Questa linea rappresenta un'asse fondamentale del sistema tranviario non solo per Firenze e Bagno a Ripoli ma per tutta la Città Metropolitana".

Il Comune di Bagno a Ripoli si era costituito in giudizio al fianco del Comune di Firenze. Il sindaco Francesco Casini aveva spiegato "Pur non essendo stati chiamati direttamente in causa si tratta di un'opera importante per il nostro territorio". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due uomini di 23 e 27 anni rintracciati al pronto soccorso dopo il tafferuglio. Sono stati denunciati per lesioni personali aggravate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Attualità

Cronaca