QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 27 gennaio 2020

Attualità sabato 19 agosto 2017 ore 14:10

​"Sulla tramvia ritardi irrecuperabili"

Il capogruppo di Firenze riparte a Sinistra Grassi all'attacco dopo che Palazzo Vecchio ha indicato di nuovo febbraio 2018 per la fine dei lavori



FIRENZE — Il tira e molla sui tempi di realizzazione della tramvia non ha conosciuto alcuna pausa estiva. Anzi. Nei giorni attorno al Ferragosto il dibattito si è fatto casomai più rovente che mai. A prendere di nuovo la parola è stato il capogruppo di Firenze riparte a Sinistra Tommaso Grassi.  "Il Comune dica le cose come stanno", ha detto Grassi sull'ipotesi di fine lavori entro il febbraio 2018.

"Per rendersi conto che la tramvia ha dei ritardi nelle lavorazioni basta farsi un giro nei cantieri: la risposta dell'amministrazione è un misto tra ipocrisia e difesa d'ufficio, richiamarsi a quello che c'è scritto sui fogli è solamente ridicolo. Più onesto e corretto nei confronti della cittadinanza è il Presidente di Tram di Firenze che non nasconde da mesi, anni, le difficoltà riscontrate, ma questo non può esimere anche la società e le ditte che stanno costruendo le due linee della tramvia da responsabilità sui ritardi e sull'andamento dei cantieri."

"Iniziamo a dubitare che arrivati all'estate 2017 si possa anche volendo recuperare i ritardi - ha aggiunto Grassi - Archiviata ormai la possibile inaugurazione delle due linee per il 14 febbraio del prossimo anno, che avevamo capito fin da subito essere più uno slogan che una promessa realistica, visto che si negò di installare un video con tanto di countdown in piazza Stazione per far vedere i giorni che mancavano alla fine dei lavori. Adesso l'importante è finire il prima possibile e finire senza dover riaprire i cantieri dopo che le linee saranno state inaugurate con il primo viaggio: abbiamo già visto in Lungarno Torrigiani come questa amministrazione sia stata abilissima a rispettare i tempi di conclusione dei lavori per poi riprendere le lavorazioni il giorno dopo. Attenzione però che le linee 2 e 3 della tramvia non siano finite per il 29 febbraio, giorno del mese che nel 2018 non ci sarà."



Tag

Elezioni in Emilia Romagna, il voto di Lucia Borgonzoni a Bologna

Ultimi articoli Vedi tutti

Arte

Cronaca

Attualità

Cronaca