QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11°11° 
Domani 10°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 novembre 2019

Attualità lunedì 14 ottobre 2019 ore 19:50

Stadio, Il Comune vende parte dell'area Mercafir

Lo stadio Artemio Franchi

Obiettivo favorire la costruzione del nuovo stadio voluto da Commisso per la Fiorentina. Nardella: "Vogliamo finire lo stadio Viola in 48 mesi"



FIRENZE — L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Dario Nardella ha deciso di mettere in vendita il comparto sud dell'area Mercafir, il mercato ortofrutticolo a Novoli, per favorire la costruzione di uno stadio di calcio, dove in futuro dovrà giocare la Fiorentina. L'impianto, si legge nella delibera, potrà essere di proprietà privata di interesse pubblico, accellerando i tempi e senza impegnare risorse comunale nell futura manutenzione dell'impianto. 

A questo scopo il provvedimento dà via libera alla modifica dell'attuale assetto urbanistico dell'area, a destinazione commerciale.

Nelle ultime settimane il tema di un nuovo stadio per la Fiorentina è stato molto dibattuto in città anche perché il nuovo presidente viola Rocco Commisso e i suoi dirigenti più volte hanno sollecitato le autorità locali ad accelerare le decisioni per avere un impianto idoneo rispetto alle attuali esigenze di una società di calcio con ambizioni internazionali.

La dirigenza viola, tra le opzioni, sta valutando anche l'uscita dal territorio comunale di Firenze per sondare l'ipotesi di costruire lo stadio nuovo in un terreno libero in uno dei comuni della Piana verso Prato. Negli ultimi giorni si è parlato molto di un'area a Campi Bisenzio messa a disposizione dall'attuale amministrazione, con tanto di aspre polemiche fra il sindaco Emiliano Fossi e lo stesso Nardella.

"Abbiamo un percorso definito in dieci punti che contengono elementi innovativi - ha dichiarato il sindaco di Firenze - Non utilizzeremo il project financing ma procederemo direttamente alla vendita dell'area così lo stadio sarà di proprietà. Questo per favorire un total control da parte della proprietà. Vogliamo finire tutto in 48 mesi: progettazione più realizzazione dello stadio".

La delibera approvata oggi prevede la cessione del comparto sud della Mercafir, un'area di 22 ettari che sarà messa a bando. "Si procederà a modificare il piano delle alienazioni - ha spiegato ancora il primo cittadino - Inseriremo questa area nel piano di alienazioni dei beni immobili del comune di Firenze. Siamo pronti a fare la gara per la vendita a gennaio. E' una gara pubblica".

Il parcheggio di 1.500 posti non sarà a carico della società di calcio ma di Firenze Parcheggi. Lo spostamento della Mercafir avverrà in 24 mesi che partiranno dal momento in cui la società di calcio farà avere a Palazzo Vecchio un atto di interesse a realizzare l'operazione. "I proventi della vendita dell'area Mercafir serviranno per realizzare il primo lotto del nuovo mercato - ha precisato Nardella - A partire da questa settimana sarà attivata una task force dedicata sotto il coordinamento del direttore generale Stefano Parenti". 

Il Comune ha mantenuto anche l'obiettivo di valorizzare il Franchi. "Si potrà prevedere di porre lì discipline sportive nuove come il rugby e l'atletica - ha concluso il sindaco -Chiederemo alle autorità competenti l'autorizzazione a fare piccole opere di riqualificazione dello stadio Franchi, che servono a rendere lo stadio Franchi più fruibile".



Tag

Bologna, rubano bancomat alle Poste e intascano un milione: 3 arresti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca