Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:39 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trento, fischi e striscioni degli ambientalisti contro Salvini. Il ministro: «Voi volete le auto elettriche prodotte in Cina dove bruciano il carbone»

Attualità martedì 17 settembre 2019 ore 13:08

Sciopero dei bus, Ataf annuncia possibili disagi

All'ennesimo sciopero i sindacati non si sono presentati uniti, la Rsu aziendale attende risposte della dirigenza dall'incontro del 18 settembre



FIRENZE — L'azienda Ataf ha annunciato che "a causa dello sciopero di 4 ore indetto per oggi, martedì 17 settembre, dalla Segreteria Provinciale di Firenze S.L.M. FAST-Confsal, sono possibili disagi nel pomeriggio tra le 16.00 e le 20.00".

Tra azienda e parti sociali è in corso l'ennesimo braccio di ferro sui temi che da tempo tengono banco non solo sulla busta paga, ma i sindacati non sono uniti. La Rsu aziendale ad esempio non ha riconosciuto lo sciopero del 17 settembre che anticipa l'appuntamento fissato per domani, 18 settembre, in cui i delegati si aspettano di proseguire la trattativa.

La rappresentanza sindacale di Ataf nei giorni scorsi ha reso note le difficoltà riscontrate durante la procedura di raffreddamento. La Rsu ha chiesto all'azienda di risolvere il rebus del premio di risultato entro il 9 di ottobre, mentre il 10 è previsto il pronunciamento del Consiglio di Stato sulla gara regionale. Altro tema all'ordine del giorno è il risarcimento danni. "Si stanno cercando soluzioni affinché non sia il lavoratore a rimetterci ulteriore retribuzione. Tra le ipotesi al vaglio: un’assicurazione esterna, un nuovo fondo di solidarietà, valutazione di accordi fatti in altre aziende. Nel frattempo, grazie al confronto, a nessuno è stato addebitato niente in attesa della soluzione definitiva". Inoltre gli autisti hanno puntato il dito sul mancato compenso sui titoli di viaggio che secondo gli autisti "ha già risentito della nuova forma di pagamento con carta di credito". La Rsu ha chiesto per dipendenti e distaccati "l’aumento strutturale di voci fisse della busta paga che tutelino la retribuzione complessiva".

Massimo Milli, vicesegretario Faisa Cisal e delegato Rsu ha commentato "Spero che domani l'azienda si presenti al tavolo negoziale con proposte concrete e che si possa davvero concludere il percorso di incontri con un accordo economico sostenibile e certo. Non possiamo più rimandare la discussione, in quanto i lavoratori hanno già dato tanto ed è giunta l'ora che si riprendano qualcosa, non fosse altro per la dedizione e l'impegno costante profusi anche nell'ultimo anno di profonde incertezze".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno