comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°24° 
Domani 20°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
De Luca: «Risultato orgoglio di Napoli e della Campania»

Attualità lunedì 12 agosto 2019 ore 12:11

Scalinata restaurata a San Miniato

Ristrutturata, ripulita e sistemata in otto mesi grazie ad un intervento progettato e seguito dalle Belle Arti e dalla Fabbrica di Palazzo Vecchio



FIRENZE — E’ finito l’intervento di restauro della porzione sud-ovest della scalinata della Basilica di San Miniato al Monte. Per riportare agli antichi splendori questa scalinata il Comune ha progettato un intervento costato quasi 80mila euro che dopo otto mesi di restauro è finito proprio nei giorni scorsi. Stamani il sindaco di Firenze Dario Nardella e gli assessori alla cultura e ai lavori pubblici Tommaso Sacchi e Alessia Bettini hanno fatto un sopralluogo insieme a padre Bernardo, abate della Basilica. L’intervento effettuato in questa porzione di scalinata ha interessato le superfici lapidee, che sono state prima pulite con tecniche restaurative che hanno previsto anche l’uso di resine a scambio ionico e risciacqui con acqua demineralizzata nebulizzata a bassa pressione, e poi liberate dalle piante infestanti.

“Un intervento molto importante per la manutenzione e la conservazione del patrimonio artistico-culturale della nostra città - ha detto il sindaco Dario Nardella - che si inserisce nell’ampio progetto di recupero che ha interessato anche le rampe del Poggi, da pochi mesi restituite alla città in tutto il loro antico splendore e che proseguirà ancora con nuovi investimenti”.

“Siamo molto orgogliosi di questo intervento che ha riguardato la grande scala binata in travertino, realizzata nel periodo di costruzione del viale dei colli e consegnata dal Poggi all’Ufficio d’Arte Municipale in data 28 luglio 1876" ha detto l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi. "Il nostro impegno per questo monumento proseguirà con tanto di nuovi investimenti per andare avanti nei restauri di parti così antiche, così preziose e così belle di Firenze. Lanciamo per questo un appello per trovare nuovi investitori e aiutarci a completare il restauro”.

“Si tratta di un intervento di recupero prezioso, che ha riguardato anche la pavimentazione a mosaico e con ciottoli di fiume - ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Alessia Bettini -. Voglio ringraziare gli uffici delle Belle Arti del Comune e la Fabbrica di palazzo Vecchio, parte integrante dei servizi tecnici del Comune, per portare avanti con tanta maestria e bravura interventi così importanti”. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità