Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:09 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Governo, Meloni: «Sui tempi dell'esecutivo chiedete al Colle, non a me»

Attualità mercoledì 10 novembre 2021 ore 11:47

San Giovanni di Dio nuovo hub per tumori pancreas

L'ospedale di Torregalli diventa polo chirurgico di riferimento per la Asl Toscana centro e per tutta l’area fiorentina nella chirurgia pancreatica



FIRENZE — Un centro specializzato con equipe multidisciplinare pronta a spostarsi e a integrare i colleghi in sala, è la nuova missione del San Giovanni di Dio che diventa riferimento per la patologia del pancreas.

E' stato individuato dal Dipartimento delle Specialistiche Chirurgiche diretto da Stefano Michelagnoli, quale polo chirurgico di riferimento per la Asl Toscana centro e per tutta l’area fiorentina, dove viene applicato il modello organizzativo Hub&Spoke, poli di eccellenza specializzati per accentrare determinate patologie e accorpare le competenze di professionisti specializzati sulla patologia stessa.

Il modello. Il paziente preso in carico dall’ospedale di provenienza (Spoke), viene accompagnato nel centro di riferimento (Hub) nel momento in cui si renda necessario effettuare il trattamento chirurgico. Terminato il decorso operatorio, il paziente viene affidato di nuovo all’ospedale di provenienza per la prosecuzione delle cure. Tale modello permette di passare da una concezione mono specialistica a un percorso di cura costruito sui bisogni del paziente in un’ottica multi specialistica integrata di sistema: professionisti, strutture e servizi vengono messi in relazione con la possibilità anche che un’intera equipe si sposti e si integri con i professionisti del presidio dove è ricoverato il paziente.

A San Giovanni di Dio è a disposizione un servizio continuativo di radiologia interventistica e di chirurgia vascolare (di cui è la sede aziendale) e di endoscopia digestiva, due fra i requisiti richiesti per la scelta del centro Hub in quanto servizi fondamentali per trattare in sicurezza i pazienti con tumori del pancreas. Referente del centro è il direttore della struttura di Chirurgia generale all’ospedale di Torregalli, Alessandro Anastasi.

Al San Giovanni di Dio è presente il Gruppo Oncologico Multidisciplinare (GOM) per le neoplasie pancreatiche che ha il compito di riunire medici di più specialistiche (chirurghi, oncologi, radiologi, endoscopisti, radiologi interventisti, nutrizionisti, anatomopatologi, gastroenterologi, radioterapisti). Nelle sedute con cadenza settimanale, effettuate nel reparto di oncologia in teleconferenza con gli altri presidi della Azienda, vengono analizzati collegialmente tutti i pazienti con tumore del pancreas dell’Azienda individuando per ognuno di loro il percorso diagnostico e terapeutico più indicato seguendo il paziente nel tempo.

Nell'area fiorentina si aggiungono il Santo Stefano di Prato, referente Antonio Sarno, per il trattamento chirurgico della patologia testa collo di secondo livello (chirurgia avanzata) e di terzo livello (chirurgia riabilitativa) e il San Jacopo di Pistoia, referente Massimo Fedi, per la chirurgia del fegato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono quattro le caffetterie fiorentine presenti nei Bar d'Italia 2023 del Gambero Rosso,, la guida che dà i voti ai locali più amati dagli italiani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità