Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE18°29°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Attualità martedì 27 luglio 2021 ore 12:09

A Torregalli chiude il punto vaccinale

Ospedale Torregalli
L'ospedale San Giovanni di Dio a Torregalli

Dopo 7 mesi di somministrazioni e 31.000 dosi inoculate, all'ospedale San Giovanni di Dio termina l'attività di vaccinazione anti Covid-19



FIRENZE — A 7 mesi di distanza dal Vaccine Day del 27 Dicembre 2020, ha terminato la propria attività il punto vaccinale dell’ospedale San Giovanni di Dio a Torregalli dopo un onorato servizio di circa 31.000 somministrazioni effettuate. Il punto vaccinale del San Giovanni di Dio quindi non compare più nel portale regionale. 

“Si punta ai centri vaccinali territoriali ora – spiega il direttore di presidio, Simone Naldini - anche se il nostro ospedale nel caso di nuove necessità rimarrà sempre a disposizione. Grazie ancora all’impegno e alla professionalità di tutti",aggiunge il direttore rivolgendosi agli operatori che hanno reso possibile questo risultato.

Il San Giovanni di Dio ha registrato in questi mesi una media di circa 200 nominativi al giorno. A Maggio per una settimana si sono sovrapposte prime e seconde dosi con una media giornaliera di circa 400 persone che si sono recate al punto vaccinale di Torregalli. A questo numero tutti i giorni in questi mesi si è aggiunto quello dei soggetti fragili in carico agli specialisti dell’ospedale (pazienti reumatologici, allergici, oncologici). Solo nell’ambiente allergologico protetto dell’ospedale sono state vaccinate circa 2.000 persone per le quali è stato fondamentale il contributo di professionalità di tutti gli operatori.

Si è conclusa la vaccinazione dei sanitari. A fine Febbraio era già stato vaccinato l’80% del personale sanitario dell’ospedale, a cui il mese successivo, per una copertura quasi totale, si sono aggiunti gli indecisi e chi per varie ragioni non aveva potuto vaccinarsi prima.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio innescato da una lite per antiche ruggini, poi degenerata. La vittima è rimasta ferita, il suo aggressore è stato denunciato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

CORONAVIRUS