Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:48 METEO:FIRENZE21°32°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 10 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni si rivolge alla stampa estera in tre lingue: «No a svolta autoritaria, noi siamo democratici»

Attualità giovedì 30 giugno 2022 ore 18:55

Rivoluzione a Palazzo Vecchio, il sindaco cambia la giunta

Cambio per cultura, ambiente e personale. Rafforzamento per l’ufficio tramvia e l’ufficio appalti e contratti. Per la prima volta più donne che uomini



FIRENZE — Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha annunciato la riorganizzazione della giunta e dei vertici della struttura tecnica.

La delega alla cultura passa alla vice sindaca Alessia Bettini, in giunta entrano Maria Federica Giuliani con delega a organizzazione e personale, patrimonio non abitativo, efficienza amministrativa, rapporti con le confessioni religiose, cultura della memoria e della legalità, toponomastica e Andrea Giorgio con delega ad ambiente e transizione ecologica.

Alessandro Martini rimane in squadra ma con un nuovo incarico in Città Metropolitana per seguire il progetto strategico della Grande Firenze, argomento che aveva già seguito come assessore comunale. La nuova giunta vede per la prima volta più donne che uomini.

Il riassetto del vertice della struttura tecnica affianca al direttore generale Giacomo Parenti tre vicedirettori che si occuperanno del coordinamento di aree specifiche: Lucia Bartoli, Domenico Palladino e Vincenzo Tartaglia. La principale novità è il rafforzamento del settore tramvia con l’inserimento di un’ulteriore figura dirigenziale e il potenziamento del coordinamento tecnico con l’inserimento di un vicedirettore alla luce dei numerosi interventi finanziati con fondi europei e ministeriali. Un’altra novità importante è l’accentramento anche per quelle su servizi e forniture oltre soglia europea.

“Dopo il giro di boa del secondo mandato e il voto dei ballottaggi ho ritenuto necessario e utile mettere mano a una riorganizzazione del vertice della struttura tecnica e della giunta comunale, spiega il sindaco Dario Nardella - La riorganizzazione della giunta risponde a quattro obiettivi: innanzitutto riportare il numero di assessori a 10, con una grande novità storica: nella nuova composizione della giunta ci saranno per la prima volta 6 donne e 4 uomini, e la delega alla cultura sarà affidata alla figura istituzionalmente più autorevole dopo il sindaco ovvero la vice sindaca. Secondo punto: la squadra avrà energie fresche, con due nuovi assessori, per affrontare con sempre più vigore le molte prove che abbiamo di fronte - dalle elezioni politiche ai nuovi progetti per la città. Terzo punto: ho voluto rafforzare politicamente la giunta valorizzando le diverse sensibilità politiche del Pd in sintonia con la strategia del segretario Enrico Letta. E infine l’obiettivo di riorganizzare le deleghe con una redistribuzione in modo che ciascun membro sia in grado di dare il meglio di sé nel proprio lavoro. Confermo la mia completa e totale fiducia a tutti i miei assessori - sottolinea Nardella -. Ringrazio Alessandro Martini per la grande generosità e disponibilità e per aver accettato la proposta di seguire un progetto importante e delicato come la Grande Firenze nella Città metropolitana”.

“Il riassetto del vertice tecnico - ha aggiunto il sindaco - serve a coadiuvare il direttore generale Giacomo Parenti con tre vicedirettori di esperienza e al rafforzamento di 2 uffici strategici per l’amministrazione, ovvero l’ufficio tramvia e l’ufficio appalti e contratti. In questo modo ci organizziamo prima della pausa estiva per gestire con la massima unità, compattezza ed efficienza le prossime prove per il governo di Firenze”.

Lunedì 4 Luglio il sindaco darà comunicazione al Consiglio comunale in merito alla riorganizzazione della giunta e dei vertici tecnici.

“Energie nuove, profili qualificati e la valorizzazione della componente femminile nel governo del capoluogo della Toscana, che diventa maggioranza nell’assetto della giunta: i miei complimenti e l’augurio di buon lavoro a tutta la giunta fiorentina. La Toscana è impegnata in una serie di iniziative da cui dipende il futuro delle nostre comunità: la collaborazione con i sindaci e le amministrazioni cittadine è fondamentale e di certo presto non mancheranno nuove occasioni per lavorare insieme” così il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha salutato la nuova compagine del governo del capoluogo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sua produzione artistica e gli eventi che ha saputo organizzare sono stati a lungo punto di riferimento nella città che ora lo piange
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca