Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE21°32°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 10 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni si rivolge alla stampa estera in tre lingue: «No a svolta autoritaria, noi siamo democratici»

Attualità giovedì 30 giugno 2022 ore 17:45

Il viale si stringe e scatta il panico da cantiere

Sei mesi di lavori per una delle arterie più trafficate della città. Panico tra i residenti ma anche i pendolari sono in allarme per il traffico



FIRENZE — Una aiuola centrale più ampia, raddoppio delle alberature e riqualificazione della strada, messa così sembra una conquista urbana ma si tratta del Viale Francesco Redi e tutto si complica. Gli esemplari di pino saranno tutti abbattuti e il viale si restringerà.

L'assessore Stefano Giorgetti ha commentato “Importanti interventi su una direttrice fondamentale del traffico cittadino anche per rispondere alle richieste dei cittadini”. Ma proprio i residenti sono i primi ad attendere l'incontro pubblico sul cronoprogramma dei cantieri.

I lavori partiranno tra Luglio e Agosto, per fasi successive tra il Ponte San Donato e via San Jacopino. L’avvio dei lavori sarà preceduto a metà Luglio anche da un’assemblea pubblica per illustrare gli interventi e il cronoprogramma dei lavori.

L'assessore Stefano Giorgetti ha spiegato "Si tratta di lavori che daranno soluzione ad alcune criticità molto segnalate dai cittadini sia a livello di pavimentazione e quindi di sicurezza stradale che di smaltimento delle acque meteoriche. Inoltre, sempre a fini di sicurezza stradale, il progetto prevede l’allargamento dell’aiuola che sarà realizzata ex novo anche nei tratti dove oggi non è presente, ovvero in corrispondenza dei varchi tra le due direttrici di marcia attualmente chiusi da new jersey”.

L'area tra Novoli e San Jacopino è fortemente condizionata dal traffico, da un lato via Maragliano riceve il flusso da San Jacopino mentre sul versante opposto il tram corre lungo il Mugnone e via Gordigiani è a senso unico verso Ponte all'Asse. 

Tra le criticità del cantiere ci sono il restringimento del viale e l'immancabile perdita dei posti auto con Palazzo Vecchio che ha studiato un piano per reperirli in zona e che sarà illustrato ai cittadini.

I pini saranno abbattuti. “Anche un rinnovo e potenziamento del verde presente nell’aiuola centrale - ha aggiunto l’assessora Cecilia Del Re - per aumentare la capacità di alberi e arbusti nell’abbattimento delle emissioni inquinanti in uno dei viali più trafficati della città e per sostituire alberature in classe C non adatte al contesto urbano anche per gli apparati radicali che creano problemi al manto e alla sicurezza stradale. Gli alberi a dimora verranno raddoppiati, così come gli arbusti a terra. I ginkgo biloba renderanno nel tempo questo viale tutto giallo d’autunno, con un impatto cromatico che lo renderà particolare anche dal punto di vista paesaggistico”.

Cronoprogramma

La prima fase, il cui avvio è previsto nella seconda metà di Agosto, riguarderà il tratto compreso tra via San Iacopino e via Targioni Tozzetti. L'intervento si concluderà nella prima metà di Ottobre.  A seguire la fase 2 tra via Targioni Tozzetti fino a circa il numero civico 51 di viale Redi, la fase 3 compreso tra circa il numero civico 51 di viale Redi e via Bellini, la fase 4 tra via Bellini e via Doni, la fase 5 tratto compreso tra via Doni e via Mariti, la fase 6 tra via Mariti e incrocio via Maragliano-via di Novoli.

L’ampliamento dei marciapiedi in corrispondenza dell’attraversamento pedonale tra via Maragliano e via Monteverdi 

Sul lato fiume l’allargamento si estenderà dall’attraversamento pedonale fino all’area prospiciente la fermata del trasporto pubblico. I pedoni così avranno una riduzione del tempo di attraversamento del viale, potranno contare su spazio fruibile in sicurezza per aspettare l’arrivo dell’autobus e su una maggiore visibilità per valutare il momento migliore per attraversare. Sul lato fabbricati l’ampliamento del marciapiede interesserà un tratto di oltre 20 metri a partire dall’incrocio con via Monteverdi. Anche in questo lato sarà migliorata la visibilità per i pedoni che vogliono attraversare, scoraggiata la sosta abusiva sull’intersezione e utilizzare la rastrelliera e la postazione dei cassonetti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sua produzione artistica e gli eventi che ha saputo organizzare sono stati a lungo punto di riferimento nella città che ora lo piange
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca