Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, la sicurezza blocca Simone Biles: «Mi mostra il pass? Buona fortuna»

Cronaca venerdì 11 settembre 2020 ore 14:42

Rapinano i minori e li minacciano con un coltello

Tre ragazzi sono stati sorpresi durante una passeggiata e sono stati costretti a consegnare cellulari e soldi a due uomini armati di coltello



FIRENZE — La polizia ha arrestato due cittadini marocchini di 24 anni, già noti, per rapina aggravata in concorso ai danni di tre minori, due di quattordici ed uno di quindici anni, originari di Firenze.

Erano da poco trascorse le 23 e 30 quando le volanti sono arrivate in Piazza Dalmazia dove tre ragazzi erano stati da poco rapinati. Stavano percorrendo via Vittorio Emanuele II quando sono stati avvicinati dai due cittadini stranieri, uno di loro ha strattonato il quindicenne mentre l'altro ha preso il cellulare che il ragazzo teneva in tasca, minacciandolo di stare fermo e di consegnargli quello che aveva. Subito dopo l’aggressore si è rivolto al quattordicenni per farsi consegnare il portafogli per poi aggredire fisicamente il terzo ragazzo di 14 anni e farsi consegnare il telefono. L’altro uomo controllava che nessuno dei ragazzi reagisse.

Terminata la rapina i due rapinatori sono fuggiti, inseguiti da un amico di una delle vittime, che nel frattempo stavano chiamando la polizia, ma ha desistito quando uno dei due cittadini stranieri gli ha mostrato un coltello. Gli agenti intervenuti hanno localizzato i telefoni rubati in via Bini angolo via Corridoni, dove i fuggitivi sono stati bloccati da una pattuglia della Guardia di Finanza insospettita dalla loro corsa.

All’interno delle tasche di uno dei due cittadini marocchini sono stati trovati gli I Phone dei ragazzi, riconsegnati nell’immediatezza ai proprietari, insieme a 2.28 grammi circa di sostanza stupefacente contenente cannabinoidi. La Guardia di Finanza ha rinvenuto anche un coltello, verosimilmente riconducibile a quello usato per intimidire l’inseguitore.

I due cittadini marocchini sono stati trasferiti a Sollicciano in attesa della convalida del GIP su richiesta della Procura della Repubblica di Firenze.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità