comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 13°24° 
Domani 12°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Cambia il modo di volare, ecco come si entra da oggi all'aeroporto di Roma Fiumicino

Attualità sabato 10 giugno 2017 ore 17:49

Quei gesti che valgono più delle parole

In tanti hanno partecipato alla giornata organizzata dall'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti dedicata al linguaggio non verbale



FIRENZE — Comunicare senza vedere, esprimersi con il linguaggio non verbale ed essere efficaci sul lavoro o nei semplici rapporti interpersonali quotidiani. Questo il senso del workshop promosso a Firenze dall'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e intitolato non a caso 'Dall'espressione di sé alla cura di sé'. A condurre la giornata Eva Landucci e Elena Ferroni. 

Sì perché proprio su questo hanno lavorato i circa venti ragazzi con disabilità visiva che hanno partecipato al seminario, il primo nel suo genere in Toscana. Una lettura sul linguaggio non verbale, la simulazione di un colloquio di lavoro, lo studio dei gesti e l'eliminazione di tutti quei tic che rendono difficile la comunicazione. Perché la soluzione può stare anche in una semplice stretta di mano come ha spiegato nel suo intervento Marzia Morganti Tempestini. 

Da qui l'idea dei workshop, con incontri già pianificati dedicati anche al look, alla moda e al make up fino al conferenza finale in autunno. Teoria ma anche pratica che nel seminario fiorentino è sfociata in esercizi sull'espressione del volto e sulla gestione dello spazio con un obiettivo preciso.

Alla fine sorrisi e soddisfazione da parte di tutti e la consapevolezza di essere già più sicuri di sé nell'affrontare gli altri e la realtà. 

SERVIZIO - A LEZIONE DI COMUNICAZIONE ALL'UNIONE ITALIANA CIECHI


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca