Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE16°25°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 07 giugno 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Camera, Gilda Sportiello (M5s) allatta il figlio Aula, è la prima volta a Montecitorio

Lavoro mercoledì 08 marzo 2023 ore 08:05

Poste, nel Fiorentino 55 uffici rosa di sole donne

Le testimonianze di alcune delle 1.544 donne impiegate in Poste italiane in provincia di Firenze, con una presenza di 104 donne in posizioni direttive



FIRENZE — Con 164 Uffici Postali e 2.647 dipendenti di cui 1.544 donne in provincia di Firenze, Poste Italiane si conferma azienda al femminile con una presenza di 104 donne in posizioni direttive. In tutta la provincia, sono 55 gli Uffici Postali rosa cioè composti esclusivamente da personale femminile.

La presenza femminile in provincia di Firenze è ritenuta "un ruolo determinante nel conseguimento dei risultati legati alla sostenibilità, all’inclusione e alla parità di genere".

Evelina Cerbai, classe 1981 e in Poste dal 2004 ha sempre lavorato nel Centro Distribuzione di Sesto Fiorentino recapitando soprattutto la posta a Calenzano nella piana di Firenze-Prato-Pistoia e il suo territorio è in maggior parte montuoso. Utilizza l’auto di servizio per arrivare tutti i giorni dai suoi cittadini clienti. Nel 2021, rimane vittima di un grave incidente privato che la costringe ad assentarsi per un lungo periodo dal lavoro, in cui ha temuto di non poter tornare al suo ruolo. Ma il forte desiderio di riprendere a lavorare le ha fatto superare quel brutto momento. Dice Evelina “le postine hanno una marcia in più, sono donne più forti, temprate dalle stagioni, capaci di conciliare lavoro e famiglia. Nonostante la fatica fisica non c'è altro mestiere al mondo che vorrei fare”.

Alessia Marradi racconta “Sono la direttrice dell’ufficio postale di Certaldo e ricoprire questo ruolo mi ha permesso di entrare in contatto con molti colleghi e con molte realtà diverse. Mi piace definirmi una ragazza degli anni ’80, per indicare l’epoca della mia giovinezza dove la digitalizzazione era utopia e oggi, grazie al mio lavoro, riesco a stare al passo con le innovazioni tecnologiche. Il ruolo del direttore non è facile perché’ devi avere la pazienza di ascoltare ogni persona ma amo le sfide e questa lo è sicuramente. Sono moglie, mamma e nonna di una splendida nipotina di due anni. Conciliare il lavoro con la famiglia non è stato facile. Lavorare per tante ore della giornata ha comportato rinunciare ad alcune cose della vita privata, compensata però da tante soddisfazioni lavorative.”

Anche nel 2023, per il quarto anno consecutivo, a Poste Italiane è stata assegnata la certificazione “Top Employers”, che seleziona in tutto il mondo le aziende che si distinguono per le migliori politiche di gestione delle risorse umane: dalla selezione all’onboarding, dalla gestione allo sviluppo, dalla comunicazione interna alla formazione, dal welfare aziendale fino alle politiche di diversity & inclusion. Un insieme di pratiche organizzative e di sviluppo del potenziale umano e professionale che facilita la creazione di un ambiente di lavoro e di relazione in cui ogni dipendente può realizzare il proprio talento, contribuendo così al successo dell’intero Gruppo. Nel 2022 l’Azienda ha ricevuto inoltre la Certificazione Equal Salary che attesta l’equità retributiva tra donne e uomini nell’organizzazione. Tali risultati si aggiungono ad altri prestigiosi riconoscimenti internazionali, tra cui la leadership globale nell’uguaglianza di genere secondo il Gender-Equality Index di Bloomberg, l’ingresso nella classifica globale Top 100 sulla parità di genere, stilata da Equileap e l’attestazione secondo lo standard ISO 30415:2021 Human resource management – Diversity & Inclusion.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ci sono riusciti, pochi giorni dopo avere ricevuto le chiavi hanno riaperto le porte del bagno pubblico nella piazza più frequentata del rione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità