comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 23°30° 
Domani 24°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 04 luglio 2020
corriere tv
Nuovo scivolone di Gallera: «Se avesse avuto anche solo il 37,5 per cento di febbre»

Attualità venerdì 24 aprile 2020 ore 12:03

Sindaco alla Mercafir nel giorno aperto ai privati

Dario Nardella alla Mercafir

Il Mercato delle Opportunità ha riaperto ai privati cittadini che possono fare la spesa dei prodotti alimentari rimasti invenduti all'ingrosso



FIRENZE — Questa mattina il sindaco di Firenze, Dario Nardella e l'assessore Andrea Vannucci hanno effettuato una visita alla Mercafir, il mercato alimentare di Firenze accompagnati dal presidente di Mercafir Giacomo Lucibello

"Ho ringraziato tutti gli operatori della Mercafir - ha detto il sindaco Nardella - perché non si sono mai fermati in un momento di grande bisogno e di emergenza come quello che stiamo vivendo. Sono sempre stati un punto di sicurezza per tutto il settore alimentare”. “Inoltre, li ho ringraziati perché hanno sposato delle belle iniziative - ha continuato - come quella della consegna a casa della spesa gratuita per le famiglie più in difficoltà, che denota il grande cuore e la grande solidarietà di Mercafir e della nostra città. Questo è il momento in cui dobbiamo tirare fuori l'orgoglio, la speranza e la voglia di ripartire. L’esempio di questi imprenditori, che in questo momento difficile non si sono fermati, dà coraggio a tutto il mondo dell'economia, che ha bisogno di essere supportata, stimolata e incoraggiata”. "L’unione fa la forza - ha detto l’assessore Vannucci - e il progetto ‘La borsa della spesa di Mercafir’ lo dimostra. Mercafir, l’Associazione grossisti Firenze, i Beccai fiorentini, il Centro carni alimentare e i Postini fiorentini si sono schierati al fianco delle famiglie più fragili e sostengono 60 nuclei seguiti dai Servizi sociali del Comune ai quali consegnano a domicilio la spesa gratis. Grazie a questa iniziativa, le famiglie che usufruiscono del servizio non pagano nè i prodotti alimentari nè il servizio di consegna. Come Comune ringraziamo tutti coloro che hanno reso possibile questo bel progetto di solidarietà che offre a 60 famiglie in difficoltà un sollievo rispetto alle proprie esigenze di vita quotidiana”. “La visita del sindaco e dell’assessore Vannucci di questa mattina è un riconoscimento importante del lavoro svolto da Mercafir - ha detto il presidente Lucibello - e da tutti gli operatori del mercato che fin dall’inizio dell’emergenza hanno garantito ogni giorno lo svolgimento in massima sicurezza dell’attività del centro alimentare polivalente. Sono molto felice che il sindaco abbia abbracciato l’iniziativa ‘La borsa della spesa di Mercafir’ in collaborazione con l’assessorato al Welfare, iniziativa che Mercafir ha tutta l’intenzione di portare avanti”.

La borsa della spesa di Mercafir’ vede coinvolti Mercafir S.c.p.A, Centro Carni Alimentare con l’Associazione Macellai di Firenze, Associazione Grossisti Firenze, con la collaborazione di Postini fiorentini, in accordo con l’assessorato a Welfare guidato da Andrea Vannucci, che, attraverso la Direzione Servizi sociali, ha individuato le famiglie destinatarie del servizio. La consegna della borsa della spesa è a cura dei Postini fiorentini e avviene a cadenza settimanale il mercoledì è il venerdì, salvo diverse esigenze.

Dopo aver ringraziato personalmente Aurelio Baccini, presidente di AGOFI (Associazione grossisti di Firenze), il presidente del Centro carni alimentare Alessandro Mugnai e Alessandro Prosperi per i Postini fiorentini per la collaborazione al progetto ‘La borsa della spesa di Mercafir’, il sindaco Nardella e l’assessore Vannucci hanno visitato il Banco Alimentare alla presenza del presidente Leonardo Carrai. Banco Alimentare della Toscana è il più grande d’Italia. Dall’inizio dell’emergenza Covid-19, i grossisti dell’ortofrutta hanno aumentato le quantità da destinare al Banco Alimentare, arrivando quasi a 1.000 kg di ortofrutta totali solo nell’ultimo mese, colmando così le mancanze dovute alle difficoltà di approvvigionamento dalle altre città che abitualmente donano al Banco, Bologna e Parma. 

Ad inizio Aprile Mercafir ha riaperto il Mercato delle Opportunità, l'apertura riservata ai privati per la vendita dei prodotti rimasti invenduti all'ingrosso .

Secondo le nuove disposizioni all’ingresso di Via dell’Olmatello è assicurata la presenza di un operatore sanitario della Misericordia che rileva la temperatura corporea affiancato da un addetto al presidio, dalle ore 12 e 30 alle ore 19. Alle persone che risultano avere una temperatura corporea superiore a 37,5°C, è interdetto l’accesso al Centro Alimentare.

Sulla soglia del Mercato delle Opportunità, viene assicurata la presenza di un addetto che scagliona la clientela e non è ammessa più di una persona per famiglia e per carrello.

Oltre ai dispositivi obbligatori i guanti da ortofrutta sono messi a disposizione della clientela all'ingresso del Mercato delle Opportunità ed è monitorato il rispetto della distanza interpersonale durante lo svolgimento dei propri acquisti.

Inoltre l’intera area del Mercato delle Opportunità e tutte le superfici di contatto come i manici dei carrelli, casse, lavandini, corrimano sono igienizzate e sanificate prima e dopo l’attività di apertura al pubblico.

Sono garantite 3 casse funzionanti, munite di schermatura in plexiglass frontale e laterale, con asola per il passaggio del contante o POS.

Il Mercato è aperto ai privati Martedì e Venerdì dalle ore 12 e 30 alle ore 19, previa sottoscrizione di una tessera al costo di 15 euro con validità annuale. La tessera è gratuita per chi presenta un ISEE inferiore a 6.000 euro annui e per tutte le Onlus e Associazioni caritatevoli, dietro presentazione di adeguata attestazione.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità