comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 18°23° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 23 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Referendum, Crimi: «Informazione libera da interessi privati»

Attualità giovedì 16 agosto 2018 ore 13:03

Le nuove Stagioni del ponte Santa Trinita

Sei mesi per restaurare le statue che raffigurano le quattro stagioni ai due estremi del ponte. Dopo la guerra furono ripescate in Arno negli anni '50



FIRENZE — Il restauro delle statue raffiguranti le quattro stagioni poste agli estremi del ponte Santa Trinita, nel cuore di Firenze, inizierà il 27 agosto e durerà sei mesi come stabilito dalla convenzione siglata il 13 agosto alla presenza di Giorgio Caselli, dirigente del servizio belle arti di Palazzo Vecchio, e di Michele Turini, presidente dell'associazione Noi per Firenze. Dell'associazione fanno parte residenti e commercianti del centro. 

Le statue sono un simbolo molto fotografato del ponte che dall'Oltrarno conduce in via Tornabuoni e furono realizzate nel 1608 in occasione dei festeggiamenti per le nozze di Cosimo II de' Medici con Maria Maddalena d'Austria. Nello specifico, la Primavera è opera di Pietro Francavilla, l'Inverno di Taddeo Landini, l'Estate e l'Autunno di Giovanni Caccini. Durante la guerra, nel 1944, il ponte fu bombardato e solo alla fine degli anni '50 le statue furono ripescate, ad eccezione del volto della Primavera che fu trovato più tardi. 

Il restauro si avvarrà anche di tecnologie innovative come quella che prevede l'utilizzo delle nanocalci. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità