Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:44 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Metsola non strinse la mano a Muscat

Cronaca venerdì 16 novembre 2018 ore 17:14

Una piccola casa nella cabina ad alto voltaggio

La cabina Enel è nell’area di Villa Strozzi. Una persona è stata fermata, rischia la reclusione fino a 2 anni e una multa. Un’altra persona è fuggita



FIRENZE — Aveva sfondato la porta di una cabina Enel all’interno dell’area di Villa Strozzi trasformandola in un rifugio di fortuna ma è stato scoperto dalla municipale. E per l’uomo è scattata la denuncia.

Sono stati gli agenti del Reparto Isolotto a notare ieri intorno alle 14, nel corso di un controllo, che la cabina Enel situata dentro un immobile del Comune in fondo a Villa Strozzi aveva la porta sfondata. 

Visto che si tratta di una cabina ad alto voltaggio, se aperta può risultare molto pericolosa

All’interno la pattuglia ha trovato dei giacigli e due uomini: uno è riuscito a fuggire, l’altro è stato bloccato dagli agenti. 

L’uomo, privo di documenti, è stato fotosegnalato, è risultato essere un 30enne tunisino. Per lui è scattata la denuncia per violazione delle norme sull’immigrazione e per invasione di edificio pubblico (prevista la reclusione fino a 2 anni e la multa 103 a 1.032 euro). La cabina è stata chiusa con dei pannelli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono oltre 900 le mail inviate ad Autolinee Toscane, molte con errori e per questo motivo l'azienda ha attivato un portale per le candidature
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità