Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE15°29°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 20 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Zaccagni affitta l'Olimpico e con un rigore svela il sesso del figlio

Attualità venerdì 21 gennaio 2022 ore 17:56

​Per ricordare Ataf servirebbe un museo

Dall’insegna alla documentazione del personale e l'archivio fotografico sulla storia della mobilità fiorentina e le cartografie del primo tranvai



FIRENZE — La vecchia insegna, i distintivi, le divise, la documentazione, l'archivio fotografico e le cartografie del primo tranvai, servirebbe un museo per ricordare la storia dell'Azienda dei trasporti dell'area fiorentina. Ne sono convinti i consiglieri comunali che in Commissione 5 hanno approvato la proposta di trasferire il materiale al Comune di Firenze per la conservazione in un museo.

Molti fiorentini hanno negli occhi l'immagine pubblicata sui social da Massimo Milli, l'autista e sindacalista vice segretario di Faisa Cisal la mattina in cui è stata smontata l'insegna di viale dei Mille. Pochi mesi prima Gianluca Mannucci della Fit Cisl dava alle stampe il libro "Autista, a che ora parte?" con una raccolta di racconti per ricordare e testimoniare la vita di un autista Ataf.

E' stata poi la cittadinanza attiva a farsi portatrice di una necessità, conservare la memoria di un'azienda storica per i fiorentini, ad iniziare dal Comitato Firenze Possibile Piero Calamandrei.

I consiglieri di Sinistra progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu hanno depositato un'interrogazione "Per capire che fine avrebbe fatto tutto il materiale della società. Stiamo parlando dell’insegna storica di Viale dei Mille, dell’elenco originale dei Direttori Generali e dei Presidenti ATAF (dal 1946 al 2007), della documentazione storica (dati amministrativi, personale ATAF, buste paga, ecc.) dal 1946 fino agli anni ‘90, della documentazione fotografica che illustra la storia di ATAF e della mobilità fiorentina, della raccolta delle cartografie della rete tranviaria gestita da ATAF fino al 1958".

"Abbiamo proposto di impegnare la Giunta nella valutazione di trasferire il materiale direttamente nelle mani del Comune, o comunque di trovare una soluzione che possa dare vita a un contenitore museale per rendere accessibile il tutto alla cittadinanza e a chi è appassionato della storia dei sistemi di trasporto. Ringraziamo il presidente della Commissione 5 e gli altri gruppi consiliari per aver sostenuto all’unanimità l’atto di indirizzo, con una richiesta di emendamento. Attendiamo con fiducia l’esito del voto in Consiglio comunale” hanno concluso i consiglieri. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Domani possibili ritardi e cancellazioni. Autolinee Toscane: "La regolarità del servizio dipenderà dal grado di adesione allo sciopero"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità