comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 19°21° 
Domani 17°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 04 giugno 2020
corriere tv
Coronavirus, Bersani: «Con centrodestra al governo i cimiteri non sarebbero bastati»

Attualità martedì 31 dicembre 2019 ore 10:46

Parco della Musica da finire con il rebus Maggio

Il cantiere per il completamento dell'opera richiederà il trasferimento temporaneo del Maggio Musicale Fiorentino in un'altra sede da individuare



FIRENZE — Il Parco della Musica non è ancora completo, nel 2021 sono previsti dei lavori che probabilmente renderanno inagibile la struttura che ospita il Maggio Musicale, sul trasloco temporaneo dell'Opera sono intervenuti alcuni consiglieri comunali alla luce del piano di rilancio presentato dal presidente dell'ente e dal nuovo sovrintendente.

Il Maggio Fiorentino chiude il 2019 con un nuovo sovrintendente, arrivato dalla Scala di Milano su intercessione del sindaco Giuseppe Sala, che ha lanciato un progetto ambizioso puntato sul turismo di lusso e il rilancio in grande stile con grandi nomi che richiedono anche grandi investimenti, da qui la volontà di aumentare i prezzi dei biglietti emersa alla prima uscita pubblica del nuovo sovrintendente Pereira.

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu hanno commentato "Non è sicuro nemmeno dove farlo questo rilancio. Magari alla Scala di Milano? Questo se si conferma la necessità di individuare un luogo in cui spostare la programmazione del teatro tra giugno 2021 e gennaio 2022, quando si dovranno completare i lavori per l'auditorium da 1.000 posti come i 1.000 giovani da riportare in centro, un numero esoterico, direbbe l'Ingegner Cane. Stiamo chiedendo da mesi di poter discutere del Maggio in Consiglio comunale. Un interesse da parte delle Commissioni lavoro e cultura era arrivato, c'era stato anche un impegno da parte dell'Assessore, ma poi tutto si è disperso con il finire dell'estate. Depositeremo una nuova interrogazione. L'ennesima. Sperando che prima o poi il Sindaco e la Giunta si degnino di ricordarsi che esiste un Consiglio comunale a cui rispondere".

I consiglieri Draghi (Fdi) e Bussolin (Lega) quest’ultimo vice presidente della commissione Cultura di Palazzo Vecchio hanno aggiunto “Lo Stato italiano, il nostro erario che noi cittadini contribuenti facciamo tante rinunce per alimentare, versò per la costruzione del nuovo Parco della Musica più di 200 milioni di Euro. E quindi così tanti soldi sarebbero bastati per quell’opera faraonica degna del bulimico Renzi? No davvero: per il suo completamento ce ne vorranno altri 60 (milioni) sempre pubblici. In più non ancora preventivata è la chiusura di 6 mesi prevista a metà del 2021 per il cantiere. Dove andrà in trasferta temporanea il Maggio musicale? L’anno nuovo deve iniziare ma ad oggi credo sia impossibile effettuare una programmazione definitiva per la stagione 2020/2021, poiché non si conosce ancora l’ubicazione provvisoria del Teatro: sia la Pergola che il Verdi, i provvisori ospitanti, non hanno le caratteristiche necessarie né come capienza né come logistica per le quinte. Nel frattempo il nuovo sovrintendente Pereira si è riempito la bocca di proclami altisonanti che prevedevano un grosso rilancio per la stagione musicale, lui che d’altronde provenendo dalla Scala non avrebbe potuto desiderare altrimenti, ma per adesso di “milanese” abbiamo solo assistito all’aumento del prezzo dei biglietti. E intanto il Maggio grida aiuto! Speriamo non finisca a Campi o a Bagno a Ripoli, di questi tempi - conclude Bussolin - va di moda scappare da Firenze".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro