QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 18 febbraio 2020

Cronaca mercoledì 21 giugno 2017 ore 12:36

Palpeggiata e derubata mentre scende dal bus

Brutta avventura per una ragazza distratta con le molestie da un malvivente mentre il complice le rubava il portafoglio. A dare l'allarme il padre



FIRENZE — Un pomeriggio da dimenticare per la giovane di 23 anni che all'improvviso, mentre stava per scendere dal bus della linea 17 alla fermata Palestrina in via delle Porte Nuove, si è sentita piombare nell'interno coscia la mano di un uomo. La ragazza, che indossava dei pantaloncini corti, non ha impiegato molto a capire che non si trattava di un gesto casuale provocato dalla ressa sull'autobus. Impaurita, si è voltata e ha visto il palpeggiatore che non accennava minimamente a mollare la presa. A quel punto si è precipitata in strada e ha iniziato a gridare. 

A dare l'allarme ai carabinieri è stato il padre che in quel momento si trovava con lei. Sul posto sono arrivati in pochissimo tempo i carabinieri del nucleo radiomobile che subito sono riusciti a bloccare il malvivente. 

Dalla ricostruzione dell'episodio è emerso che il palpeggiamento sul bus era servito come diversivo. La giovane, infatti, distratta dalla mano del molestatore non si è potuta rendere conto che nel frattempo un altro uomo, un complice, le aveva portato via il portafoglio dallo zaino. 

Per l'uomo fermato dai carabinieri, 37enne georgiano incensurato, è scattato l'arresto con l'accusa di violenza sessuale e furto aggravato di portafoglio. Ora si trova a Sollicciano. 



Tag

Coronavirus, Spallanzani: «Niccolò sempre sereno e di ottimo umore»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità