Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:46 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Attualità sabato 18 febbraio 2017 ore 10:27

L'omaggio di Firenze all'Elettrice Palatina

Una lunga giornata per ricordare Anna Maria Luisa De’ Medici, l'Elettrice Palatina. Corona di fiori a Villa la Quiete, musei gratuiti e un corteo



FIRENZE — Per l’anniversario della morte dell’Elettrice Palatina, il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani a Villa la Quiete con il rettore dell’Università di Firenze, Luigi Dei, hanno deposto una corona alla memoria di Anna Maria Luisa De’ Medici. Il 18 febbraio 1743 moriva infatti l’Elettrice Palatina, ultima discendente della famiglia de’ Medici, cui si deve il cosiddetto “Patto di famiglia” che vincolò al Granducato il patrimonio di beni collezionati nei secoli dalla famiglia. Villa La Quiete è una delle dimore dove Anna Maria Luisa De’ Medici decise di trascorrere gli ultimi anni della sua vita. 

“Sicuramente se oggi Firenze è la città amata in tutto il mondo e senza uguali per le sue opere d’arte – spiega la presidente della Commissione cultura Maria Federica Giuliani – lo dobbiamo ad una grande donna, Anna Maria Luisa de’ Medici. E’ quindi con il rispetto che merita che la città di Firenze ogni anno la ricorda nell’anniversario della morte avvenuta il 18 febbraio 1743, arricchendo le celebrazioni e le iniziative in suo ricordo grazie alla collaborazione con i grandi poli museali fiorentini”. 

Il Comune di Firenze commemora questa grande donna con il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina che partirà alle 10,20 dal Palagio di Parte Guelfa e sfilerà per le vie cittadine fino alle Cappelle Medicee in San Lorenzo dove, ore 10,45, avverrà la deposizione di un omaggio floreale alla tomba dell’Elettrice Palatina.

Accesso gratuito ai Musei Civici Fiorentini:
Museo di Palazzo Vecchio, ore 9-19
Torre di Arnolfo, ore 10-17
Santa Maria Novella, ore 9-17,30
Museo Stefano Bardini, ore 11-17
Cappella Brancacci (S. Maria del Carmine), ore 10-17
Fondazione Salvatore Romano, P.zza Santo Spirito, ore 10-17
Museo Novecento, P.zza Santa Maria Novella, ore 11-19
Museo del Ciclismo Gino Bartali, via Chiantigiana 175 (Ponte a Ema), ore 10-13.
Museo del Bigallo, Piazza San Giovanni 1, ore 10,30-16,30. 

Inoltre si terrà un convegno, alle 11,30, nella Sala Gigli di Palazzo Vecchio su: “L’eredità di Anna Maria Luisa de’ Medici tra Pubblico e Privato”. 

Le Cappelle Medicee che custodiscono le spoglie dell’ultima regnante di casa Medici nonché dei componenti del ramo granducale della dinastia, resteranno aperte dalle 8,15 alle 13,50 come stabilito dalla direzione del Museo Nazionale del Bargello cui fanno parte.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Comune di Firenze ha avviato l’iter per la chiusura definitiva del locale che ha violato più volte le chiusure imposte per le norme anti-covid
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità