Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:34 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 05 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Ibra racconta il suo viaggio per arrivare all'Ariston: «Sembrava di essere in un film»

Attualità mercoledì 28 ottobre 2020 ore 11:52

Nuovo centro di logopedia e foniatria a Torregalli

Dopo la sperimentazione il servizio di foniatria e logopedia al San Giovanni di Dio è partito in via definitiva grazie a un team di professionisti



FIRENZE — Già attivo da qualche settimana presso l’ospedale San Giovanni di Dio il servizio per i disturbi della deglutizione (disfagia) ma anche del linguaggio dei pazienti acuti. Dopo un periodo di sperimentazione il servizio di foniatria e logopedia al San Giovanni di Dio, è partito in via definitiva grazie all’esperienza dei professionisti che da anni lavorano nell’analogo servizio dell’ospedale San Giuseppe di Empoli, Armando Bray, Gaia Conti, Gianluca Leopardi e all’acquisizione anche di nuove risorse, Angela Raimondo.

L’attività si articola prevalentemente su due livelli: consulenze e valutazioni in reparto ospedaliero e consulenze e valutazioni ambulatoriali per l’inquadramento del caso clinico anche post dimissioni. In questo il servizio rappresenta un punto di riferimento importante anche per gli altri ospedali fiorentini.

Per l’ambulatorio, l’attività svolta presso il San Giovanni di Dio è di due tipi: multidisciplinare con la presenza della logopedista e del foniatra e dedicata per i follow up, le visite di controllo, e per i pazienti esterni che sono già in trattamento presso altre strutture territoriali aziendali. Nel primo caso logopedista e foniatra collaborano all’inquadramento deglutologico dei pazienti, alla valutazione del caso clinico e delle strategie più adeguate e funzionali da adottare (consistenza degli alimenti, posture, manovre di compenso, utilizzo di lubrificanti, alimenti vietati). I due professionisti fanno anche counselling e addestramento pazienti e caregivers e impostano il piano di trattamento logopedico. L’ambulatorio multidisciplinare è attivo il venerdì mattina.

Per il follow up, invece, viene svolto il monitoraggio dei pazienti valutati durante la degenza ospedaliera e che necessitano di una nuova valutazione post dimissione o di ausili comunicativi. Vengono fatte anche valutazioni della deglutizione di pazienti che accedono al servizio dall’esterno perché già in trattamento presso altre strutture territoriali o già disfagici. Le prenotazioni per le consulenze follow up e rete territoriale si attivano tramite email.

Il gruppo di professionisti collabora principalmente con l’area Stroke per la valutazione della disfagia e del linguaggio dei pazienti affetti da esiti di recente ischemia o emorragia cerebrale ma anche con la Neurologia, le Medicine Interne, i reparti chirurgici e il Pronto Soccorso per indicazioni e consegne al personale di reparto, counselling e addestramento caregiver, follow up. La collaborazione con i reparti è anche per la stesura di progetti riabilitativi con obiettivi condivisi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità