comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 25°27° 
Domani 25°35° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 06 luglio 2020
corriere tv
Decreto rilancio, ecco le novità da sapere

Attualità domenica 15 marzo 2020 ore 11:28

Musica dalle finestre per sfidare il coronavirus

Un unico concerto, ciascuno a casa sua, così gli artisti si sono uniti all'iniziativa per tenere compagnia ai cittadini in isolamento per il Covid-19



FIRENZE — Chi si affaccia alla finestra ed intona un canto, chi prende uno strumento per accompagnarsi in una melodia a richiesta e chi offre lezioni di chitarra, sono tanti in queste ore gli artisti, musicisti fiorentini che hanno sposato l'iniziativa del concerto serale per tenere compagnia ai vicini con la musica.

I balconi musicali hanno coinvolto musicisti ed amatori, per incoraggiare i tanti cittadini costretti a stare in casa. La Scuola di Musica di Fiesole, insieme al Conservatorio Luigi Cherubini Firenze, l’Orchestra della Toscana e il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, con la collaborazione di Fondazione CR Firenze e Città di Firenze, hanno pensato di continuare a suonare e cantare dalle loro abitazioni alle 18 di ogni domenica e di ogni giovedì.

Ma l'iniziativa ha smosso le corde in tutti i sensi e tanti artisti si sono attivati. Piero Pelù attraverso i social ha deciso di tenere compagnia ai fans "Questa guerra si combatte in casa, si combatte per sottrazione. Bisogna sottrarsi al mondo, al contatto fisico. Ma questo non ci toglie la possibilità di vederci e sentirci, anche grazie al web". Il grande chitarrista Finaz della Bandabardò ha creato delle pillole per offrire al suo pubblico lezioni di chitarra "Buongiorno a tutti. In tanti mi avete scritto chiedendomi di pubblicare lezioni di chitarra e di spiegare la mia musica con facili esempi. Vi ringrazio di cuore per l'interesse dimostrato e... eccoci. Da oggi partiranno delle Finaz-pillole di 3/4 minuti per allietare anche questo periodo di forzata reclusione. Buon divertimento". La cantautrice fiorentina Letizia Fuochi ha accolto le richieste da casa e su le note de La Bambola ha spiegato "Una promessa è una promessa. E poi mi avete commossa, siete stati tantissimi a farmi compagnia. Grazie! Così ho scelto questa, perché la possiate cantare insieme a me come se fossimo ad una cena tra amici e la chitarra, ad un dato momento, sbuca sempre fuori. Pronti a fare un salto nel 1968?". 

Anche il maestro Andrea Portera, compositore e docente presso la Scuola di Musica di Fiesole si è messo al piano raccogliendo l'invito rivolto dalla Scuola fiesolana a tutti gli artisti. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità