Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 23 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Remuzzi:«Le cure domiciliari non sono un'alternativa al vaccino»

Attualità lunedì 30 novembre 2015 ore 14:16

Musei civici, 'Senza risposte faremo sciopero'

I dipendenti della cooperativa Rear, si sono ritrovati davanti alla sede del Consiglio comunale per un presidio organizzato dai sindacati



FIRENZE — Presidio per protestare contro l'intenzione della Rear, la nuova cooperativa che gestisce i servizi del musei civici fiorentini, di considerare discontinui i 101 addetti del settore "pagandoli di meno e facendoli lavorare di più". L'azione di protesta è stata unitaria con Cgil, Cisl, Uil e Usb sotto palazzo Medici Riccardi.

"Siamo qui perchè non c'è più tempo - ha spiegato il sindacalista Maurizio Magi - entro oggi i lavoratori devono firmare i contratti, l'azienda li sta chiamando. Serve un intervento delle istituzioni, a partire da quella che è coinvolta direttamente come committente, Palazzo Vecchio. Con questa manovra si falciano stipendi e diritti di 101 famiglie - ha concluso Magi -  e si introduce nel territorio fiorentino e toscano un precedente pericoloso. Non è possibile pretendere di considerare discontinui addetti che prestano regolare servizio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

MAURIZIO MAGI SU MUSEI CIVICI - video
BARBARA ERCOLANI SU MUSEI CIVICI - video
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio, sviluppatosi nella tarda mattinata, ha coinvolto un fabbricato e in particolare la copertura. Sul posto i vigili del fuoco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità