Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:19 METEO:FIRENZE21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Attualità mercoledì 07 luglio 2021 ore 19:36

Movida, il divieto di stazionamento cambia orario

Palazzo Vecchio sposta le lancette al divieto di stazionamento che impedisce di passeggiare in piazza fatte salve le consumazioni a banconi e tavolini



FIRENZE — Cambia l’orario in cui nei giorni di giovedì, venerdì e sabato è in vigore il divieto di stazionamento nelle sei aree a rischio assembramenti del centro storico. La nuova ordinanza in vigore da domani prevede il divieto a partire dalle 1 di notte e non più alle 21.

L'assessora alla sicurezza, Benedetta Albanese ha annunciato "Dopo un attento monitoraggio dei flussi da parte della cabina di regia istituita a Palazzo Vecchio - che ha rilevato un miglioramento dei dati e dell’affluenza delle persone - il Comune alleggerisce una parte dell’ordinanza anti assembramenti in vigore dal 25 Giugno scorso per adeguarla alla situazione attuale delle piazze".

Il divieto di stazionamento aveva suscitato perplessità da parte dei fiorentini invitati dalla municipale a non soffermarsi in piazza se non per le consumazioni ed anche ai turisti la misura era sembrata eccessiva.

L’allentamento delle misure è stato concordato nel pomeriggio di oggi in sede di Cosp ed ha portato ad una nuova ordinanza che entrerà in vigore già da domani 8 Luglio.

Nel dettaglio da domani ogni giovedì, venerdì e sabato, il divieto di stazionamento per le persone comincerà alle 1 e non più alle 21 e resterà fino alle ore 6. Resteranno invariati gli spazi pubblici oggetto del divieto, che sono:

- all’interno del perimetro compreso fra piazza Beccaria (esclusa), Borgo La Croce, piazza Sant’Ambrogio, Via Pietrapiana, via Giuseppe Verdi, via dell’Agnolo, viale della Giovine Italia (escluso);

- Piazza S. Spirito, via dei Michelozzi (tratto da Piazza S. Spirito a Borgo Tegolaio), via del Presto di San Martino (tratto tra Borgo Tegolaio e via de’ Coverelli), compresi il sagrato e la scalinata della Basilica di Santo Spirito;

- Piazza Strozzi, via degli Anselmi, via dei Sassetti, piazza dei Davanzati, via Pellicceria, piazza di Parte Guelfa, piazza della Repubblica, via dei Brunelleschi, via di Porta Rossa (tratto compreso fra via Calimala e via Monalda), via Calimala (tratto tra via di Porta Rossa e piazza della Repubblica), via dei Lamberti (tratto tra via Pellicceria e via Calimala), via dei Cavalieri, via San Miniato fra le Torri;

- Piazza Santa Croce;

- Piazza S.S. Annunziata;

- Piazza San Lorenzo;

Resta in vigore in queste aree, dalle 21 alle 6 del mattino, il divieto di consumo di bevande alcoliche, salvo quello effettuato al banco di somministrazione e al tavolo negli spazi in uso ai pubblici esercizi di somministrazione. Resta invariata la misura decisa per il sagrato della Basilica di Santo Spirito, dove, senza limiti di giorni ed orari è vietato lo stazionamento e il consumo di cibi e bevande di qualsiasi genere; il transito è consentito unicamente per l’accesso alla Basilica, fatte salve le iniziative promosse od autorizzate dal Comune di Firenze o dalle autorità religiose. Senza limiti di giorni ed orari sull’intera scalinata sottostante al sagrato della Basilica resta vietato il consumo di cibi e bevande di qualsiasi genere e sulla predetta scalinata è vietato lo stazionamento nei giorni di giovedì, venerdì e sabato dalle ore 1 alle ore 6.

Resta in vigore nei giorni di giovedì, venerdì e sabato, dalle ore 21.00 alle ore 06.00, in tutta l’area del centro storico, fermi restando i divieti e limiti stabiliti dal regolamento Unesco, il divieto di detenzione di contenitori di vetro per qualsiasi tipo di bevanda, ad eccezione del servizio e consumo al banco di somministrazione e al tavolo nell’ambito dei soli pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del fuoco al lavoro fino a notte fonda per domare l'incendio. Una persona assistita dal personale sanitario del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS