Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Attualità martedì 30 giugno 2020 ore 17:07

Movida, il bagno è offerto dai gestori dei locali

Le attività economiche hanno reso noto di aver raggiunto un accordo con il concessionario del servizio che sarà pagato dai titolari dei locali



FIRENZE — Durante la movida ai bagni pubblici ci pensano i gestori dei locali di Santo Spirito, è quanto è emerso dall'accordo in piazza Santo Spirito tra i gestori, i rappresentanti delle categorie e il concessionario, alla presenza dell'assessore al Decoro Alessia Bettini, al responsabile Confesercenti città di Firenze Lapo Cantini e Fabrizio Matucci funzionario Confcommercio Firenze.

I gestori dei locali di piazza Santo Spirito, Borgo Tegolaio, Sdrucciolo de' Pitti, via Sant'Agostino e via delle Caldine hanno trovato un accordo tra loro per contribuire a garantire l'apertura gratuita dei bagni turistici presenti in piazza Santo Spirito versando al concessionario l'importo di 150 euro a serata per le sere di giovedì, venerdì e sabato.

I bagni saranno aperti dalle 19 alle 2 e 15, mentre negli altri giorni della settimana i bagni saranno aperti dalle 19 alle 1.

I gestori si sono resi disponibili ad acquistare dal concessionario blocchetti di voucher da consegnare ai propri clienti per l'utilizzo gratuito dei bagni nelle altre sere della settimana. L'accordo sarà valido fino a ottobre.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato in piena notte nell'appartamento al terzo piano, coinvolgendo anche quello al piano superiore. Entrambi sono inagibili
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità