comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11°23° 
Domani 16°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 30 settembre 2020
corriere tv
«Cartabianca», Mauro Corona assente. Berlinguer: «Spero che torni ma risparmiandoci offese e insulti»

Attualità domenica 28 giugno 2020 ore 11:11

Furiosi, alcol a fiumi e la piazza è una latrina

La pulizia notturna dei sagrati non ha allentato le proteste in Oltrarno dove la tensione resta alta attorno al fenomeno della vivibilità notturna



FIRENZE — Non dormono per il rumore ed al risveglio trovano una latrina davanti alla porta di casa, i residenti dell'Oltrarno fiorentino non riescono a gioire per l'intervento straordinario di pulizia dei sagrati attivato per la prima volta nel fine settimana. La mancanza di bagni pubblici è sottolineata a più riprese sui social dove circolano anche immagini emblematiche come i cartelli affissi alle pareti che mettono in evidenza il costo dei gabinetti e frequentatori della movida che usano angoli appartati per i loro bisogni.

I residenti di Santo Spirito, svegliati dal rumore si sono affacciati alle finestre dove ancora una volta hanno osservato il via vai degli avventori presso le cantonate usate come latrine: con rigagnoli che si sono diramati dalle antiche facciate verso il selciato. Non è acqua.

Poi hanno sfogato la rabbia attraverso i social pubblicando immagini e commentando video, come quello pubblicato dal consigliere comunale Alessandro Draghi che alle 4 di notte ha registrato l'intervento di Alia sul sagrato invaso dai residui della serata alcolica.

Il dito dei residenti è puntato sia sugli avventori che sui titolari dei locali "Il divertimento non si nega a nessuno, ma questo non è divertimento è uno schifo. Ci vuole ordine e disciplina, quello che a Firenze ormai non esiste più. Siamo allo sbando" e "Facessero fioccare multe a ristoranti e clienti per ogni bicchiere abbandonato nella piazza, vedi come sarebbe sempre bella bella pulita". Ed ancora "Il poco senso civico della gente è evidente ma è anche un fattore che non viene controllato. Una piazza che ha quattro piccoli cestini per i rifiuti e neanche un bagno pubblico. Non ci sono forze dell'ordine che presidiano ed intervengono. Controllo della Piazza con ingresso limitato dalle forze dell'ordine, i locali se vogliono fare tutta quella gente devono garantire loro l'uso dei bagni". "In tutte le città del mondo il comune paga per raccogliere i rifiuti che la gente lascia per terra, specie nel fine settimana. Mettiamo più cestini. Di sicuro senza cestini la roba finisce per terra. Non difendo chi fa sto schifo... ma di sicuro se non ci sono regole o aiuti da parte del comune, è normale che la situazione degenera". 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Cronaca