Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:FIRENZE20°29°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Attualità venerdì 25 ottobre 2019 ore 15:25

"Mi dimetto ma resto nel Partito Democratico"

Le dimissioni da segretario fiorentino sono arrivate durante l'ultima riunione della direzione, immediate le reazioni da parte dei compagni di partito



FIRENZE — Durante l'ultima direzione del Partito Democratico fiorentino che ha avuto luogo nella serata di ieri Massimiliano Piccioli ha rassegnato le dimissioni da segretario cittadino del partito. Un atto che ha fatto rumore non solo per il ruolo rivestito da Piccioli ma perché giunto a seguito di altre dimissioni dal partito giunte nelle ore successive alla Leopolda 10, ad esempio alcuni candidati ad una poltrona per Palazzo Vecchio non raggiunta per questione di voti.

Il segretario, eletto in consiglio comunale alle ultime amministrative, lascia perché abbandona i democratici? Ad intervenire per chiarire quanto accaduto è stato lo stesso interessato "Credo sia giusto fare un po di chiarezza. Sono da sempre nel PD e rimarrò nel PD" è quanto Piccioli affida ad una nota stampa. 

Piccioli ha dichiarato "Lascio un partito in salute, insediato nella città, con Circoli attivi e molti iscritti e che ora dovrà rilanciarsi, soprattutto dopo la scissione di Matteo Renzi, che a Firenze ha un valore politico più rimarcato rispetto ad altre realtà, per evidenti motivi. Ho però trovato, in questi ultimi mesi, un clima di generale sfiducia e scarso entusiasmo, che è percepibile in molti di noi e contraddistingue anche me. I molti attriti nazionali e le ultime scelte repentine sul governo hanno in molti prodotto inquietudine e risentimento, al netto che restiamo una grande forza con enormi possibilità di crescere. Per questo credo giusto debba essere individuata una figura al mio posto che sia di garanzia per tutti e che sappia ricreare quell'entusiasmo e quella adesione intorno ad un'agenda politica forte anche in vista delle regionali". Lo sguardo è rivolto alla prossima assemblea "Son certo che il partito saprà costruire, in vista della prossima assemblea, una nuova segreteria unitaria guidata da chi può svolgere con grande determinazione il ruolo di segretario. Vorrei solo, e mi batterò per questo, che il pd fiorentino restasse fuori dalle attuali logiche di divisione presenti a livello nazionale e che ultimamente si stanno avvicinando in maniera prepotente anche sul nostro territorio. In questi anni, siam stati forti, proprio perché abbiamo sempre ricercato una nostra coesione, lontana dalle dinamiche romane. Son certo che continueremo, tutti, a lavorare in questo senso".

Intanto il Segretario Metropolitano, Marco Recati ha annunciato che "La Direzione ha affidato al Presidente dell’Assemblea Cittadina, Andrea Ceccarelli, il compito di avviare un percorso di ascolto e di confronto con i segretari di circolo, gli eletti ed i riferimenti istituzionali del Partito per individuare il migliore percorso per la fase nuova, una strada unitaria che permetta il rilancio dell’attività del pd cittadino e l’elezione del nuovo Segretario. Il Presidente ha accettato l’incarico, ringraziando la Direzione per la fiducia e sottolineando la necessità di poter disporre del tempo necessario ad individuare soluzioni quanto più possibile condivise, inclusive, capaci di affrontare e raccogliere le difficili sfide che oggi vengono proposte al PD fiorentino".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio innescato da una lite per antiche ruggini, poi degenerata. La vittima è rimasta ferita, il suo aggressore è stato denunciato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità