QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 15° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 24 febbraio 2020

Attualità sabato 09 aprile 2016 ore 16:47

Matrimoni di lusso, Toscana al top

Il 42 per cento dei matrimoni di lusso si svolge nella nostra regione. Di questo e altro si discuterà al Destination wedding planner congress 2016



FIRENZE — Provengono da oltre 50 paesi del mondo e sono loro che decidono i trend delle destinazioni per i prossimi matrimoni di lusso. Grazie al Firenze Convention and Visitors Bureau, e di tutti gli sponsor e i partner che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, il Destination Wedding Planner Congress sarà un’occasione unica per lo sviluppo del turismo legato la mercato dei matrimoni. 

Cosa vogliono le celebrities per il loro grande giorno? Cosa c’è in una “million dollar industry” come quella dei matrimoni di destinazione? Cosa può fare Firenze per accogliere questi eventi? Sono alcuni degli argomenti che verranno discussi durante l’esclusivo congresso che si terrà alla Stazione Leopolda. L’evento rappresenta l’unico format per le wedding destination focalizzato al business, organizzato dalla società QnA International, e accessibile solo su invito ai professionisti del settore. 

Il programma ufficiale è stato presentato durante la conferenza stampa che si è tenuta in Palazzo Vecchio dove sono intervenuti l'Assessore al Turismo del Comune di Firenze, Giovanni Bettarini, il Direttore del Convention Bureau di Firenze, Carlotta Ferrari, Mr Ackash Jain e Mr Sidh NC, Direttori di QnA International.

Firenze e la Toscana sono tra le principali destinazioni per il mercato internazionale del wedding: infatti il 42% dei così detti “destination wedding” si svolge in Toscana ed il 15% a Firenze. 

Durante la conferenza stampa l'Assessore al Turismo del Comune di Firenze, Giovanni Bettarini, ha commentato: Se pensiamo che questo risultato proviene da una domanda che finora è stata spontanea, possiamo pensare con certezza che grazie alla costituzione della divisione “Tuscany for weddings” del Convention Bureau di Firenze e grazie ad un’azione congiunta da parte delle Istituzioni per la promozione del territorio, in futuro i numeri potranno sicuramente crescere in maniera significativa."

"Il turismo congressuale e in particolare il turismo legato al wedding – ha aggiunto l’Assessore – sono una risposta vincente contro il cosiddetto ‘turismo mordi e fuggi’ che consuma la città per poche ore. Il giro d’affari a Firenze per il turismo matrimoniale è pari a 51 milioni di euro l’anno e mette in moto un indotto imponente, dai catering ai servizi agli alberghi. Oltre ai grandi matrimoni vip come quello della coppia Kardashian-West al Forte Belvedere e quelli maestosi come le recenti nozze indiane a Borgo Ognissanti, la stragrande maggioranza dei matrimoni è fatta da cerimonie di medie dimensioni, ma che contribuiscono in maniera importante al turismo cittadino, magari anche in periodi estranei al turismo di massa”.

Il programma delle 3 giornate è ricco ed esclusivo: dal cocktail di benvenuto che si terrà nel Salone dei 500 in Palazzo Vecchio l’11 aprile alla cena di gala presso Villa Corsini a Mezzomonte il giorno seguente. 

GIOVANNI BETTARINI SU DESTINATION WEDDING PLANNER CONGRESS 2016 - dichiarazione


Tag

Conte ai contagiati: ' Vi abbraccio, Italia vi è vicina e non vi abbandona'

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca