comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:18 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Il Senato chiude l'audio a Casini mentre sta parlando e lui non la prende bene

Attualità giovedì 29 ottobre 2020 ore 11:00

Manifestazione non autorizzata, allerta alta

piazza signoria

Accertamenti in corso sugli organizzatori di una nuova protesta annunciata per domani in piazza Signoria ma non comunicata alle forze dell'ordine



FIRENZE — Sono in corso gli accertamenti su una manifestazione preannunciata con un volantino fatto girare su internet e su whatsapp su cui campeggia la scritta "Fate girare Firenze" che ricorda quello visto a Torino dove si sono poi verificati disordini. Il volantino non è firmato e la protesta contro la gestione dell'emergenza coronavirus, annunciata per domani alle 21.30, non sarebbe stata preannunciata alla questura come necessario. 

Nella foto si vede il Duomo, di notte, in primo piano sopra alla scritta "Fate girare Firenze". 

Ieri, proprio per far fronte a eventuali disordini, il sindaco Dario Nardella ha partecipato al Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica con il prefetto Laura Lega, con il questore Filippo Santarelli, con il comandante provinciale dei Carabinieri Antonio Petti, con il comandante provinciale della Guardia di Finanza Fabrizio Nieddu e il comandante della Polizia Municipale di Firenze Giacomo Tinella per definire le misure necessarie a garantire che le manifestazioni si svolgano in modo rispettoso delle regole. 

Tolleranza zero è stata annunciata nel caso si verifichino disordini e saccheggi come se ne sono visti a Napoli, Torino e Milano: "I soggetti che adotteranno comportamenti contrari alla legge, alla Costituzione e ai valori democratici verranno identificati e deferiti all’autorità giurisdizionale".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità