QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 17°20° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 16 settembre 2019

Attualità martedì 27 dicembre 2016 ore 19:01

Maggio, strada in salita verso il pareggio

Il presidente Bianchi ha ribadito alle commissioni comunali l'intenzione di raggiungere il pareggio di bilancio ma resta il debito da 62 milioni



FIRENZE — A spiegare gli esiti dell'audizione del soprintendente Alberto Bianchi sono state la presidente della commissione Cultura Maria Federica Giuliani e la presidente della commissione Lavoro Cecilia Pezza. 

"Nel corso dell'incontro - spiegano - il soprintendente Bianchi ha chiarito la situazione dei conti della Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino non nascondendo le preoccupazioni per il debito di 62 milioni, accumulato nel corso degli anni e della volontà di pervenire, già quest'anno, al pareggio di bilancio. E' questo il problema principale e più grave della Fondazione, iniziato nella stagione 2012".

"Si sta lavorando per riportare i conti in ordine e si sono registrati miglioramenti nei conti - spiegano le due presidenti - bisogna tenere, infatti, in considerazione tutto il lavoro che è stato fatto in questi anni per valorizzare la Fondazione e scongiurare ipotesi nefaste. Una realtà strategica per la cultura in città e stimata a livello internazionale. Gli scenari futuri richiedono uno scatto, ulteriore, di responsabilità. Rimane inderogabile la necessità che tutti i soci fondatori debbano contribuire in modo concreto e pari agli impegni assunti. Occorre insistere nel ricercare nuovi investitori privati anche se, su questo tema, c'è ancora molto da lavorare".

L'audizione, in ogni caso, ha permesso di rilevare anche alcuni aspetti positivi. "Siamo soddisfatte del concreto aumento della bigliettazione anche se non ancora ai livelli preventivati e del relativo tentativo di una programmazione più a lungo termine delle stagioni teatrali e dell'utilizzo in affitto degli spazi del teatro".

Resta il problema occupazionale: "Ci auguriamo a tal proposito - concludono le presidenti delle due commissioni - che, nel bene del teatro e della città, la Fondazione voglia riaprire il tavolo di confronto con i sindacati per giungere a una soluzione condivisa riguardo il passaggio ad Ales di ulteriori 28 lavoratori"



Tag

Papa Francesco: "Non dobbiamo pensare che i cattivi siano sempre gli altri"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità