QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 17°32° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 agosto 2019

Attualità martedì 16 luglio 2019 ore 11:17

Maggio tra Chiarot e Nastasi, è colpo di scena

Il sindaco lascia la carica di presidente a Salvatore Nastasi ed in poche ore salta la conferma di Cristiano Chiarot alla carica di sovrintendente



FIRENZE — Cristiano Chiarot era il nome indicato per la sovrintendenza del Maggio Musicale Fiorentino con davanti altri cinque anni di mandato per proseguire l'opera di risanamento e di rilancio, ma l'età del pensionamento sembra aver bloccato tutto. Salvatore Nastasi passa in poche ore da consigliere a presidente delegato dal sindaco e salta il secondo mandato per il sovrintendente. Il caso finisce in Consiglio comunale dove l'opposizione insorge "Nessuno ce ne aveva parlato".

Il sindaco Dario Nardella è presidente del Maggio Musicale Fiorentino ed aveva l'intenzione di lasciare questa carica ad un proprio delegato, uno dei consiglieri speciali recentemente nominati tra varie polemiche, Salvatore Nasatasi, con Chiarot sovrintendente. Sono bastate però poche parole scambiate con il direttore generale dello spettacolo dal vivo del ministero, Onofrio Cutaia, per cambiare idea. Chiarot avrebbe infatti un'età che ne comporterebbe il pensionamento nel giro di pochi mesi. 

Nardella ed il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, erano pronti a confermare Chiarot per proseguire il piano di risanamento che in due anni ha concesso al Maggio di evitare i licenziamenti e migliorare i conti. 

I consiglieri di Sinistra Progetto Comune Antonella Bundu e Dmitrij Palagi "ci è stato confermato che la notizia è stata diffusa prima alla stampa, senza comunicarla non solo al Consiglio Comunale, ma nemmeno alle parti sindacali. Rispetto alla preoccupazione per questa novità (che arriva a seguito di un difficile percorso avviato in un “patto” del febbraio 2017 tra Comune, Regioni e parti sociali) ci è stato risposto con il curriculum di tale Nastasi".
I consiglieri hanno poi sottolineato "Nessuna parola sul sovrapporsi di incarichi, dato il ruolo di consigliere speciale già ricoperto dallo stesso. Il riferimento ai precedenti di Nastasi non è inoltre pacifico nelle valutazioni del mondo lavorativo culturale, quindi ci sembra davvero una risposta insufficiente. Per questo abbiamo depositato la richiesta di un'audizione congiunta di V e IX Commissione, che porti ad ascoltare e confrontarsi con le organizzazioni sindacali, per avere rassicurazioni sul futuro del Maggio, sul piano occupazionale e culturale” hanno concluso Antonella Bundu e Dmitrij Palagi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca