QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 18°26° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 23 agosto 2019

Attualità venerdì 27 gennaio 2017 ore 10:40

Maggio, fuoco incrociato di sindacati e Fondazione

Muro contro muro e clima sempre più teso dopo il nulla di fatto al tavolo sui 28 esuberi dell'ente lirico. Ora scattano le mobilitazioni



FIRENZE — Due visioni opposte e uno scontro che alla fine ha portato al mancato raggiungimento di un'intesa. L'epilogo è scontato: l'iter degli esuberi è terminato con la loro conferma e con l'avvio, a breve, delle procedure di licenziamento dei 28 dipendenti che saranno riassorbiti nella partecipata del Mibact Ales.

Al termine dell'incontro con Cgil, Cisl e Fials la Fondazione del Maggio musicale fiorentino ha fatto sapere attraverso una nota che "nonostante l'ulteriore conferma di Ales a riassumere immediatamente le 28 persone, e pur a fronte delle aperture della direzione sull'utilizzo della ''non opposizione al licenziamento'' quale criterio prevalente per l'individuazione degli addetti in uscita, la Fondazione ha riscontrato una chiusura totale da parte delle organizzazioni sindacali, che si sono presentate al tavolo odierno con argomenti strumentali ed estranei alla procedura". 

Dall'altro lato della trincea, i sindacati sostengono di essersi trovati davanti a "una chiusura netta rispetto ai punti da noi presentati", da parte dell'ente. "Avevamo chiesto - spiegano le organizzazioni sindacali - di usare strumenti quali pensionamenti, come previsto peraltro dalla legge Bray, e non opposizioni ai licenziamenti attraverso accordi transattivi individuali. Abbiamo chiesto al Sovrintendente, altrettanto ovviamente, che i dirigenti facessero la propria parte attraverso la riduzione dei propri compensi, che si forfettizzassero i rimborsi spese della Direzione, che non venissero rinnovate le consulenze in scadenza per almeno un biennio. Non c''è stata nessuna disponibilità in merito". 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità