Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:FIRENZE16°30°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte e la crisi elettorale dei Cinquestelle. Ma che c’entra il governo Draghi?

Attualità martedì 12 giugno 2018 ore 10:30

Lutto cittadino per la morte di Duccio

Lo ha annunciato il sindaco Nardella con un messaggio su Facebook esprimendo vicinanza alla famiglia del giovane travolto nell'inseguimento tra rom



FIRENZE — Per Duccio sarà lutto cittadino. La città si stringe attorno alla famiglia di Duccio Dini, il ragazzo di 29 anni che ha perso la vita dopo essere stato travolto nell'inseguimento scattato domenica per un regolamento di conti tra rom in via Canova. Ieri era stata avviata la procedura di accertamento di morte, durata sei ore e conclusasi in serata. La famiglia ha autorizzato la donazione degli organi. 

"Duccio non ce l'ha fatta, la sua battaglia per la vita è finita tra le braccia della sua splendida famiglia e dei suoi amici. A loro va il profondo cordoglio di tutta Firenze - ha scritto il sindaco Dario Nardella sul proprio profilo Facebook - Per questo ho deciso di proclamare il lutto cittadino per Duccio come ho appena comunicato ai suoi genitori, che ringrazio anche per la decisione di donare gli organi, un bellissimo gesto di amore e di altruismo". 

Tre gli arresti per la morte del ragazzo, investito mentre si trovava in sella al suo scooter a un semaforo. Si tratta dei tre rom che si trovavano a bordo dell'auto lanciata all'inseguimento di un loro parente per un  blitz punitivo, un 43enne che abita nel campo del Poderaccio. Gli investigatori sono al lavoro per ricostruire con precisione ed esattezza tutte le fasi della tragedia. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno